Register
A password will be e-mailed to you.

Regista, sceneggiatore e produttore cinematografico figlio e fratello d’arte. Steno suo padre, trasmise la passione per il cinema a lui e al fratello  Enrico.

Voleva fare il critico cinematografico, vedeva tanti film. Si definiva un vero malato di cinema.

Scriveva delle minicritiche, dava delle stelle di gratitudine, immaginava il cast dagli attori al direttore della fotografia. Raccontò il paese che si evolveva, che si trasformava. Marcò in modo ironico ma terribilmente reale i personaggi che animano il nostro paese. Ciò fece la fortuna di molti attori come Christian De Sica, Massimo Boldi, Jerry Calà, Massimo Ghini, Manuela Arcuri, Virna Lisi, Monica Bellucci.

Fu assistente di Monicelli, che fu molto duro con lui, ma imparò molto da lui. “Era un burbero, un finto cattivo. Mi ha trattato in maniera infernale, ho pianto tanto ma nonostante questo ho serrato i denti e sono andato avanti finché mi ha fatto suo primo aiuto”.

Ha diretto più di 60 film, facendo un collage dei film, si nota la trasformazione e il sentimento popolare. Forma la squadra con il fratello Enrico, autore e nel 1976 debuttano al cinema con Luna di miele in tre con Renato Pozzetto e Stefania Casini. Il primo grande successo è Sapore di mare del 1983 con che incassò 10 miliardi di lire.

“Gli italiani sanno trovare il lato comico delle tragedie”

Nacque il cinepanettone sull’onda di Sapore di mare

Fu la critica a definirli così, termine mai accettato dai fratelli. Arrivò il primo cinepanettone, sull’onda di Sapore di mare, si pensò a una versione invernale Vacanze di Natale, che ancora ad oggi è uno dei generi più attesi nelle sale cinematografiche. 

L’ultimo film diretto è stato Caccia al tesoro del 2017 con Vincenzo Salemme, Serena Rossi, Carlo Buccirosso, ambientato nella nostra bella Napoli, sul ricordo di Operazione San Gennaro del 1966 in chiave moderna.

Il direttore artistico della Festa del cinema di Roma Antonio Monda:

“Carlo Vanzina ha saputo raccontare con intelligenza e spesso con grande preveggenza le debolezze e le mode della società italiana contemporanea. Colto e raffinato, ha scelto di parlare al grande pubblico: sarò onorato di ricordarlo e omaggiarlo alla Festa del cinema”.

Dall’Ischia Global Film & Music festival, gli sarà dedicato il Legend Award che sarò consegnato alla moglie Lisa o al fratello Enrico. Si terrà una rassega dal 15 al 22 luglio con delle proiezioni gratuite nelle piazze di Lacco Ameno e Casamicciola.

 

Print Friendly, PDF & Email

Scrivi