Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.

Manuel Bortuzzo:“Sarà un onore per me. Grazie a tutti”

Iniziano oggi le riprese del film diretto da Raoul Bova che racconterà storie di nuoto e la storia di Manuel Bortuzzo, il nuotatore veneto rimasto paralizzato agli arti inferiori dopo essere stato ferito in una sparatoria alla periferia sud di Roma lo scorso febbraio.La pellicola verrà realizzata con il benestare della Fin, la Federazione Italiana Nuoto.

«Un mese e mezzo fa mi ha chiamato Raoul Bova dicendomi di voler fare un film che raccontasse storie reali di nuoto. Gli ho risposto subito che la storia ce l’avevo e bisognava coinvolgere Manuel» – ha commentato Paolo Barelli.

 

Manuel Bortuzzo: “Fare parte di questo film è una cosa che mi rende davvero felice. Sarà un onore per me. Grazie a tutti!”

 

Raoul Bova: «Vogliamo raccontare cosa significhi, cosa è il rapporto con l’acqua e cosa vuol dire uscire dalla piscina e affrontare la vita di tutti i giorni,Le riprese cominceranno lunedì».

Il Presidente della Fin, Paolo Barelli,  ha poi spiegato:

 «Raccontare il mondo dello sport è importante, il nuoto in particolare è una realtà di cinque milioni di italiani che vanno in piscina tre volte a settimana”.

Nel film sarà coinvolto anche Massimiliano Rosolino.

Massimiliano Rosolino

“Mi chiedono sempre a cosa penso appena prima di una gara. Penso a poco, perché ho già pensato a tutto” (Massimiliano Rosolino)

 

(Foto da Facebook e Twitter)

 

Correlati:LESIONE MIDOLLARE COMPLETA, MANUEL NON CAMMINERA’ PIU’

 

 

 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Scrivi