Registrati
Ti sarà inviata una password per E-mail

Aule gelate – Niente riscaldamenti

L’inasprimento delle temperature, la chiusura prolungata per le festività natalizie e un impianto di riscaldamento KO è l’insieme di motivazioni che stanno provocando l’insorgere di numerose proteste da parte di studenti e genitori in questi ultimi giorni.

Questa mattina, gli studenti dell’Istituto “Caccioppoli” di Scafati  hanno manifestato il proprio disagio saltando le lezioni.

Aule gelate soprattutto nelle sedi distaccate di Via Velleca, Via Sant’Antonio Abate e presso la scuola media “Tommaso Anardi”.

Ogni anno punto e a capo

Stessa sorte anche per altre scuole del circondario compreso fra Scafati (scuola elementare Via Genova) e Pompei (I e II Circolo, Mariconda) nonchè nell’area stabiese.

Per alcune di esse è stata disposta la sospensione delle attività scolastiche in attesa che vengano riavviati gli impianti di riscaldamento.

In altre scuole, invece,  gli studenti raccontano di seguire le lezioni coperti da plaid portati da casa.

Sui social network imperversano numerose proteste da parte dei genitori.

Eppure si tratta di manutenzione ordinaria, semplice e al tempo stesso importantissima se si considera che ad occupare le aule sono prevalentemente bambini e ragazzi.

E non è fantascienza ciò che viene effettuato presso alcune amministrazioni campane, ovvero anticipare il riscaldamento delle aule  (e/o verificare che gli impianti funzionino perfettamente) prima della riapertura delle scuole dopo lo stop delle festività natalizie.

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Scrivi