Accedi
Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.
Home

Alessio Romeo: La Juve Stabia merita il meglio

Alessio Romeo, ex difensore della Triestina, attualmente al Lumignacco in Friuli, commenta la vittoria delle vespe. Il giocatore e’ il fratello di Samuele Romeo, ed anche lui e’ molto legato alla citta’ di Castellammare di Stabia:

Pensa che l’ultima partita in casa della Juve stabia ero davanti la tv , vedere festeggiare tutti i tifosi a fine partita , vedere la squadra esultare per l’obbiettivo raggiunto insieme al Mister Caserta è stata una gioia immensa , perché só che piazza è Castellammare!! Ci ha giocato anche mio fratello Samuele e qualche partita ho avuto il piacere di vederla, ed il calore di questa gente é qualcosa di spettacolare. La Juve Stabia merita!

L’INTERVISTA COMPLETA AL DIFENSORE:

Scenari per la nuova stagione?

” Sono pronto,ho firmato per il Lumignacco, una piazza del Friuli molto importante che punta a fare un torneo di vertice. Seguiro’ il Mister che ho avuto negli ultimi anni, e’ una piazza passionale e molto attrezzata nei dilettanti Friulani. Devo dire grazie a Mister Andrea Barbieri, che mi ha voluto fortemente con lui. Un allenatore giovane molto preparato, un allenatore vincente che trasmette sempre energia positiva, secondo me fara’ strada e quando mi ha chiamato non ci ho pensato un secondo.

Da Palermitano, come stai vivendo questa situazione drammatica dei rosanero

Non bene ! Primo: perché è la mia Città . Secondo: una piazza come Palermo non può ritrovarsi in queste condizioni a livello societario e soprattutto di Categoria! Spero che possano fare chiarezza al più presto , e chi subentrerà in società di riportare il Palermo dove merita stare! Spero che non accadrà come è successo al Messina dove ho giocato 1 stagione e mezza e chiunque prendeva la società prometteva, inventava e alla fine chi ci andava di mezzo erano giocatori, staff e Tifosi Principalmente!! Questo a Palermo non deve accadere assolutamente!!

A proposito di Palermo. Ti piacerebbe rivedere Samuele Romeo nuovamente con quella maglia?

Lo Spero tanto!! Primo perché sá benissimo cosa significa giocare nella sua città! Lo ha fatto , raggiungendo obbiettivi importanti e proprio a Palermo é iniziato tutto per lui! Spero di vederlo con la maglia rosanero pronto sudare per la sua maglia!!!

Tu sei molto legato anche a Castellammare di Stabia, visto il passato calcistico di Samuele. 
Che effetto ti fa rivedere le vespe in cadetteria?

Pensa che l’ultima partita in casa della Juve stabia ero davanti la tv , vedere festeggiare tutti i tifosi a fine partita , vedere la squadra esultare per l’obbiettivo raggiunto insieme al Mister Caserta è stata una gioia immensa , perché só che piazza è Castellammare!! Ci ha giocato anche mio fratello Samuele e qualche partita ho avuto il piacere di vederla, ed il calore di questa gente é qualcosa di spettacolare. La Juve Stabia merita!

 

Se per la Juve Stabia è andata bene per la tua Triestina è andata male. Hai seguito la finale contro il Pisa?

Certo che l’ho seguita ed ho sperato fine alla fine che potesse andar sù la Triestina!! Ho avuto il privilegio di avere come DS Milanese, un grande professionista , una persona che lavora per bene e che cerca di raggiungere gli obbiettivi prefissati ad inizio stagione . E sono sicuro che quest’anno ci proveranno di nuovo! Vedere il Nereo Rocco strapieno da brividi, io l’ultima partita che ho fatto lì in casa contro la Liventina ho visto 6.500 persone, ma vederlo tutto pieno è stupendo!

Ultime domandeMa Alessio Romeo ha un idolo calcistico? 
E se ti manca giocare nella “Sicilia Bedda “

Il mio idolo sempre stato Sergio Ramos uno dei difensori centrali più forti al mondo💪!! Ho avuto qualche chiamata lo scorso anno per rimanere a giocare giù in Sicilia ma ho preferito andare sú dato che da 5 stagioni che gioco al nord quindi vuoi o non vuoi ti crei il piccolo mercato sú.. tra 1 settimana diventerò Papà e ringrazio Dio per questo Dono che viene da Lui!

Si Ringrazia Alessio Romeo per il tempo concesso per questa intervista

Foto per gentile concessione dell’intervistato

 

Print Friendly, PDF & Email

Scrivi