Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.
0 0 Voto
Vota Articolo

Il Bologna rimonta un doppio svantaggio a San Siro portando la sfida ai supplementari dove però subisce il goal decisivo da Candreva. Rammarico per non essere arrivati ai rigori. Partita che va però ricordata e in futuro imitata per grinta, belle azioni e cuore messi in campo dai rossoblu.

 

Le pagelle

Da Costa 6,5: positivo nelle uscite, sicuro negli interventi e incolpevole sui goal;

Krafth 6+: tanta corsa sia in copertura delle ali interiste sia in fase offensiva. Forse poteva fare qualcosa in più per contrastare il tiro di Candreva nell’ultimo goal;

Oikonomou 6,5: buona partita del centrale greco, si destreggia tra i vari accenti sbagliati sul suo cognome dai telecronisti Rai come tra gli attaccanti avversari. Nonostante non fosse nella condizione migliore fisicamente a causa di un colpo subito in uno scontro di gioco sorregge la difesa. Qualche défaillance soprattutto sul secondo goal ma che questa partita possa essere solo un punto d’inizio della sua ascesa facendo aumentare sempre più la fiducia in lui;

Maietta 6+: non il solito Maietta, forse risente del secondo impegno in 3 giorni ma anche nei momenti dove era necessario attaccare ha alzato il baricentro con le sue incursioni dalle retrovie;

Masina 5,5:  troppe ancore le sue superficialità e le lacune difensive che hanno minato continuamente il reparto arretrato rossoblu;

 

 

Dzemaili 6+: lotta e combatte per tutto il corso della sua partita, sostituito poi per preservarlo in vista di Bologna-Torino;

Pulgar 6+: cerca di impostare le azioni con risultati relativamente soddisfacenti;

Donsah 6,5: parte male ma trova un goal fondamentale. Da quel momento partita opposta, diventa molto più presente nelle manovre offensive e fa sentire la sua fisicità;

Nagy 6,5: entra bene in partita, la sua leggerezza gli rende più facile smarcarsi dai centrocampisti avversari;

Rizzo 5+: completamente avulso dal gioco, perde anche un paio di palloni sanguinosi;

Destro 5,5: prova a lottare a inizio partita ma poi scompare dal campo. Peccato: poteva essere la partita del suo rilancio;

Di Francesco 7-: corre per l’intero corso della partita saltando regolarmente i difensori interisti, ciò che il Bologna necessitava di più senza Verdi. Meglio sulla fascia sinistra che al centro;

Mounier 6,5: entra subito in partita creando azioni pericolose e mettendo buoni cross in mezzo. Tuttavia si è potuto notare il suo disagio a crossare dalla fascia destra, lui che è totalmente mancino di piede;

Okwonkwo 6: viene lanciato da punta al posto di Destro per dare più esplosività ed imprevedibilità. Passa più tempo per terra che con il pallone tra i piedi: forse è stata sbagliata la scelta dei tacchetti anche se mostra scatti importanti nel breve spazio.

 

Print Friendly, PDF & Email
0 0 Voto
Vota Articolo
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
0
Clicca qui e lasciaci un commento! Grazie.x
()
x