Cagliari batte Hellas nel rumore per la morte di Diego

Cagliari batte Hellas nel rumore per la morte di Diego.

Cagliari batte Hellas nel rumore per la morte di Diego.

Una partita che è stata vissuta nella Tribuna Stampa della Sardegna Arena con il dubbio sulla veridicità della morte di Diego Armando Maradona.

 

 

 

Notizia che ho iniziato a divulgare in prima persona tra i miei colleghi increduli sopratutto perché solo una testata argentina, inizialmente, l’aveva battuta, ma poi, lentamente ed inesorabilmente appariva dappertutto.

 

 

LA PARTITA

Non è stata, ancora una volta, una gara da ricordare, questa di Coppa Italia.

Come con la Cremonese nel terzo turno la fortuna, i pali ed uno straordinario portiere Vicario hanno permesso ai rossoblu di superare un giovane Hellas Verona.

Almeno tre parate prodigiose e una traversa esterna salvano il Cagliari sull’1-1.

Ma poi ci pensa a tempo scaduto Riccardo Sottil, che già aveva sfornato l’assist per Cerri sulla rete del vantaggio.

Riki Sottil è uno dei giocatore tanto voluti da Di Francesco, come non è voluto, quasi allo stesso modo Leonardo Pavoletti.

LEO PARTENZA PROBABILE?

Pavoletti, a sorpresa, parte dalla panchina.

Gioca il tanto contestato Alberto Cerri che segna la rete del vantaggio per poi uscire proprio per l’ex Pavoloso che non incide.

Ma per i pochi minuti concessogli è già molto che abbia provato a combinare qualcosa.

Domenica con lo Spezia partirà da titolare?

Chissà, credo di no e anche che Leo sarà il giocatore che salterà la porta per primo a Gennaio anche se non per meno di 10 milioni di euro.

Chi sarebbe in grado di tirar fuori una cifra così alta per un giocatore che non è titolare e che non gioca da quasi 1 anno e mezzo?

CAGLIARI (4-2-3-1): Vicario; Zappa, Pisacane (71′ Tripaldelli), Walukiewicz, Carboni, Oliva (81′ Ounas), Rog, Tramoni (65′ Nandez), Joao Pedro, Sottil, Cerri (71′ Pavoletti).
A disposizione: Aresti, Cragno, Faragò, Boccia, Cusumano, Marin, Caligara, Pereiro.
Allenatore: 
Di Francesco.

HELLASVERONA (3-4-2-1): Pandur, Cetin (46′ Di Carmine), Dawidowicz (46′ Ceccherini), Amione (46′ Dimarco), Faraoni (71′ Tameze), Danzi, Veloso, Udogie, Bertini (75′ Barak), Colley, Salcedo.
A disposizione: 
Silvestri, Berardi, Ilic, Terracciano, Cancellieri, Zaccagni, Ilie.
Allenatore: 
Juric.

Reti: 30′ Cerri (C), 74′ Colley (HV), 92′ Sottil (C).

Ammoniti: 15′ Danzi (HV). 40′ Amione (HV), 41 Dawidowicz (HV), Joao Pedro (C).

Arbitro: Prontera.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

PUBBLICITA

LEGGI ANCHE

Napoli, c’è un indagato per l’incidente in kayak

Un'imbarcazione di 18 metri ha travolto un kayak nelle acque di Posillipo, Napoli, il 9 giugno causando la morte di di Cristina Frazzica, 30...

Salernitana scelto in nuovo DS

  Salernitana comunica il matrimonio con Gianluca Petrachi, il dettaglio nella nota ufficiale: L’U.S. Salernitana 1919 comunica di aver raggiunto l’accordo con il Sig. Gianluca Petrachi...

Inter vicino il rinnovo dell’allenatore Simone Inzaghi

Tra gli argomenti sul tavolo in casa dell'Inter c'è quello del possibile rinnovo dell'allenatore Simone Inzaghi. Infatti Tullio Tinti, agente di Simone Inzaghi, è...

Napoli, colto sul fatto pusher in azione

Gli agenti del commissariato Vicaria-Mercato hanno osservato un uomo sospetto in via Firenze a Napoli: questi si è avvicinato a un individuo seduto su...

ULTIME NOTIZIE

PUBBLICITA