Accedi
Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.
Home

Colombiani ed ecuadoriani di fronte nella finale della Libertadores. Finale che nessuno ad inizio torneo prevedeva. Atl. Nacional e Ind. del Vale hanno superato Sao Paulo e  Boca Juniors e la Copa è affare loro.

 

La bella favola dell’Ind. del Vale continua. L’ecuadoriani hanno superato a pieni voti l’ostacolo Boca Juniors e sono in finale.

In un Bombonera infuocato e euforico per l’inizio strepitoso dei loro beniamini in gol dopo soli 4′ grazie a Pavon, la squadra ecuadoriana non s’è persa d’animo e ha reagito trovando il pareggio con Caicedo al quarto d’ora gelando i tifosi di casa.

Ma è ad inizio ripresa che la squadra dell’uruguagio Repetto si mette il risultato in cassaforte e mettendo KO gli argentini in soli 3′. Al 49′ rinvio del portiere Azcona Salina, due colpi di testa a centrocampo che liberano Cabezas davanti ad Orion e ecuadoriani in vantaggio. 51′ e Orion sbaglia un rinvio con Angulo che ringrazia e va in porta da solo per il 3-1 per l’Ind. del Vale.

Gelati gli argentini tentano di risalire la china ma solo al 91′ riescano solo a dimezzare lo svantaggio con il secondo gol di Pavon dopo che Azcona Salina parava un rigore a Lodeiro al 71′.

A contendersi la Copa all’Ind. del Vale ci saranno i colombiani dell’Atl. Nacional di Medellin che nel ritorno in casa hanno sconfitto 2-1 i brasiliani del Sao Paulo.

Grande inizio dei brasiliani che già al 9′ vanno in gol con Jonathan Calleri che di testa batteva Armani su cross di Bastos e lo svantaggio dell’andata già dimezzato d’un gol. Ma non passano che 7′ che i colombiani non pareggiavano con l’incubo della difesa brasiliana, il 23enne Miguel Borja servito da Berrio.

 

Ripresa con i brasiliani in cerca del gol che gli da speranza ma sono ancora i colombiani ad andare in vantaggio grazie al rigore dato dall’arbitro Polic per mani di Wesley al 77′ e che Borja no sbaglia e sigla la sua doppietta.

Finale infuocato con i brasiliani che assediano l’arbitro e a far le spese sono il capitano Lugano e Wesley espulsi. Al fischio finale Medellin in festa per la finale conquistata.

Adesso la finale con l’andata in casa del Nacional mercoledi 20 luglio e il ritorno in Ecuador il 27 luglio.

Print Friendly, PDF & Email

Scrivi