Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.
0 0 Voto
Vota Articolo

Coppa Italia 2011 2012 – Una macchia d’azzurro in una stagione bianconera

Stagione 2011-2012, Antonio Conte viene scelto come nuovo allenatore della Juventus. La vecchia signora sta attraversando il momento più buio della sua storia. Dopo la retrocessione in serie B a causa dello scandalo calciopoli e una serie di campionati mediocri, i bianconeri centrano, per due anni di fila, un misero settimo posto. Perciò l’ex giocatore juventino, famoso per la usa grinta, è perfetto per risollevare lo spirito della squadra torinese.

Embed from Getty Images

E lo fa alla grande. La prima stagione si conclude senza sconfitte in campionato. E vincerà due scudetti e due Super coppe italiane, e una semifinale di Europa League. Eppure la stagione 2011 2012 è una delle più importanti da ricordare per i tifosi del Napoli. Infatti in questa stagione arriva il primo trofeo dell’era De Laurentiis.

Embed from Getty Images

Gli azzurri, allenati da Walter Mazzarri, vivono un campionato costellato di alti e bassi. Capaci di sconfiggere il Milan ma di perdere in casa contro il Genoa. I partenopei non sono mai in lizza per lo scudetto, e anche la Coppa Italia non procede nel migliore dei modi. Infatti nella prima partita, agli ottavi, soffrono troppo contro il Cesena battendolo in rimonta e solo grazie a due papere del portiere che prima respinge sui piedi del Matador Cavani una punizione di Pandev. Poi, a cinque minuti dalla fine, si trascina in porta un’altra punizione del macedone.

Gli azzurri poi superano l’Inter ai quarti con difficoltà e, in semifinale, perdono addirittura  la gara di andata col Siena, rischiando di prendere la cosiddetta imbarcata. I bianconeri invece dominano quasi tutte le partite, tranne la semifinale col Milan. In campo però gli umori si invertono.

Ezequiel Lavezzi, idolo dei tifosi, ha fatto sapere che non rinnoverà il contratto. Inoltre i tifosi napoletani vogliono vendetta contro Quagliarella il traditore, passato dal Napoli alla Juventus (ancora non è venuta fuori la storia dello Stalker). E il Napoli lì accontenta.

Embed from Getty Images

La partita è combattuta, ma il Napoli piano e lentamente prende il controllo della partita. E alla fine arriva il risultato: Due a zero, gol di Cavani su rigore (procurato da Lavezzi) e raddoppio di Hamsik, nel mezzo l’espulsione di Quagliarella per fallo su Aronica. Il tifosi del Napoli festeggiano alla grande il primo trofeo vinto dopo l’era di Maradona. Mentre la Juventus deve vedere la sua stagione sporcata da una macchia azzurra.

Leggi la storia della Coppa Italia

Foto Wikipedia

Print Friendly, PDF & Email
0 0 Voto
Vota Articolo
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
0
Clicca qui e lasciaci un commento! Grazie.x
()
x