Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.
0 0 Voto
Vota Articolo

La nostra redazione ha intervistato l’allenatore del Biancavilla Gaspare Cacciola, per parlare dell’ottimo avvio di campionato della sua squadra.

La sua squadra cede, inaspettatamente, al Paterno nella sfida di Coppa. Come mai è arrivato questo k.o.? Come giudica la partita dei suoi?

“La squadra ha espresso un buon gioco e disputato una buona partita chiudendo il primo tempo in vantaggio. A pochi minuti dal termine sono arrivati questi due goal di cui uno su un calcio piazzato con una deviazione che ha influito, dato il campo inzuppato a causa della forte pioggia, mentre il secondo goal è stata una disattenzione nostra in difesa, ma ci può stare perché questi ragazzi stanno dando il massimo in questo avvio di stagione. Sicuramente una sconfitta immeritata, ma che analizzeremo per cercare di non ripetere più certi errori sia a livello collettivo che individuale”

Studiando alcune statistiche della sua squadra sembra che quest’ultima esprima al meglio il proprio potenziale lontano dalle mura amiche, dove in campionato ha raccolto sei punti dei sette conquistati. Domenica contro il Ragusa sarà l’occasione giusta per invertire la rotta?

“Incontrare il Biancavilla, specialmente a casa nostra, è uno stimolo in più per ogni squadra, dato che in rosa abbiamo dei giocatori importanti. Noi siamo una squadra che ha delle grandi ambizioni e proprio per questo motivo già da domenica dobbiamo cercare di conquistare i tre punti”

Che effetto fa avere in squadra gente come Davide Baiocco? La sua esperienza ed il suo carattere possono risultare un’arma in più per disputare una grande stagione?

“Davide non lo devo di certo presentare io. È un professionista serio, un’esempio per tutti perché quotidianamente si mette sempre in discussione allenandosi come se fosse un ragazzino e trasmettendo questa mentalità al resto della squadra. Avere un giocatore come lui ti da tanto, sia sotto l’aspetto tecnico che a livello mentale. Senza dimenticare Giuseppe Russo che per la prima volta si cala in questa realtà calcistica, ma anche lui è un giocatore di spessore e assieme a Davide sono fondamentali per la squadra”

Ritornando al campionato, dopo tre giornate guida la vetta del torneo il Giarre di mister Mirto che, indubbiamente, sembra essere la grande favorita. Oltre il suo Biancavilla, che può lottare per la promozione, chi vede tra le grandi favorite per la vittoria finale?

“Bisogna dare il giusto merito a Gaetano Mirto e ai suoi ragazzi che si trovano a punteggio pieno e in questa categoria non è mai facile vincere le partite. Stanno confermando di essere una squadra attrezzata per arrivare lontano. Noi domenica abbiamo conquistato una vittoria pesante contro il S.Agata, dimostrando di avere tutte le carte in regola per poter fare un campionato importante. Il S.Agata, nonostante la sconfitta con noi, ha un ottimo organico e secondo me si riprenderà presto. Tra le favorite metto pure il Paternò, che ieri lo ha dimostrato vincendo contro di noi. Bene pure il Camaro, lo Scordia e l’Atletico Catania, che sta pagando una condizione fisica non ancora ottimale”

Fonte immagine: SiciliaSportNews

Print Friendly, PDF & Email
0 0 Voto
Vota Articolo
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
0
Clicca qui e lasciaci un commento! Grazie.x
()
x
Enable Notifications    Ok No thanks