Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.

Il PSV si riprende dallo smacco subito dall’Ajax e travolge l’AZ ma la risposta dell’Ajax non tarda ad arrivarecon un 3-0 al Zwolle

 

 

Tutta l’Olanda ha tributato l’ultimo e sentito saluto al suo più grande giocatore orange di tutti i tempi, Johan Cruyff morto la scorsa settimana dopo un male incurabile. La commozione per la perdita di questo grande personaggio del mondo del calcio è stato visibile su tutti i campi.

 

Si riprende subito dallo smacco subito due settimane fa il PSV che va a vincere in casa dell’AZ Alkmaar 4-2 grazie alle reti di Pereiro e Narsimgh e la doppietta di van Ginkel.

A risultato acquisito e in cassaforte il PSV rallenta e l’AZ ha l’opportunità di fare il risultato più rispettabile con le reti di van der Linden e Tankovic. Una sconfitta che pesa per gli ambizioni dell’AZ per la conquista di un posto nei play-off per l’Europa League.

 

Subito arriva la risposta dell’Ajax che travolge in casa il Zwolle per 3-o con i gol nei primi 45′ di Schone e la doppietta del polacco Milik.

 

Con questa vittoria i lancieri mantengano i 2 punti di vantaggio sulla squadra di Eindhoven.

 

Chi tiene stretto il suo terzo posto e l’opportunità di disputarsi le qualificazioni per il tabellone centrale di Europa League è il Feyenoord vittoriosa in casa 3-0 sull’Excelsior terz’ultimo in Eredivisie.

 

 

Doppietta del sempre verde attaccante 35enne Dirk Kuyt e gol di Elia le reti del successo per la squadra di Rotterdam.

 

In proiezione play-off per accaparrare l’altro posto utile per l’Europa, pareggiano tra di loro l’Heracles e l’Utrecht 1-1 un punto che non giova a nessuno.

 

Mentre il Nijmegen sconfigge il Vitesse 2-1 e l’aggancia in classifica ed ora anche gli uomini di Faber hanno le carte in regola per sperare in un post nei play-off.

 

Mentre tra Den Haag e il Groningen sono quest’ultimi ad uscire vittoriose in dieci con il gol di Lindgren al 76′.

 

Nei bassifondi della classifica finisce 2-2 il confronto tra Graafschap e Cambuur che ormai si sentono già entrambi in Eerste Divisie anche se la matematica non li condanna ancora.

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Scrivi