Registrati
Ti sarà inviata una password per E-mail

Dopo Liverpool – Everton 1-0, ecco le pagelle con tutti i voti dei Toffees.

PICKFORD: 4.5 – Questa partita, quella porta, anche per lui sembra essersi aperto un conto con il Liverpool (l’Everton non vince ad Anfield dal 1999). Fino al 96° non aveva fatto errori, ma poi all’ultima palla giocabile per il Liverpool combina un pasticcio rimettendo in campo una palla che sarebbe finita fuori. E’ la seconda volta dopo il gol regalato a Van Dijk in FA Cup nella scorsa stagione, sempre nei minuti di recupero. Certamente non gli va messa addosso una croce, perché era e rimane un ottimo portiere, ma oggi se non sono stati conquistati punti la responsabilità per il 99% è sua.

COLEMAN: 6.5 – Partita diligente. Sempre pronto ad affrontare Mané, anche nell’uno contro uno, cosa non da tutti, e bravo a contenerlo spesso e volentieri senza grandi affanni.

KEANE: 5.5 – Meno appariscente del compagno di reparto, si fa superare troppo facilmente dal pallone in un paio di occasioni con il Liverpool che lanciava lungo dalla difesa. Da rivedere.

MINA: 6 – Lui che della velocità non fa il suo forte, tiene meglio di quanto si pensasse al cospetto dei velocissimi Salah, Firmino, Mané e Shaquiri. Niente di eccezionale, ma fa il suo.

DIGNE: 5.5 – Aveva di fronte Salah e Shaquiri, non due qualsiasi, però l’impressione è che a volte sia quasi impaurito prima di affrontarli. I pericoli maggiori arrivano dalla sua parte.

GOMES: 6.5 – Per pochi millimetri non si regala la gioia del primo gol in maglia Everton in una partita come il derby. Non dominante come nelle altre partite, ma la sua presenza in campo è fondamentale, soprattutto quando in fase di uscita i compagni gli passano il pallone per “ripulirlo”.

GUEYE: 6 – Dinamicità al servizio della squadra, ma non riesce a conquistare tanti palloni come al solito. Esce al 94° a causa di un problema muscolare da valutare nei prossimi giorni.

WALCOTT: 5 – Al momento, con lui in campo, si gioca con una persona in meno. Sembra poco presente anche mentalmente e, soprattutto in partite come questa l’Everton non può permetterselo.

SIGURDSSON: 6 – Primo tempo ottimo, con diversi pericoli creati dalla trequarti sia con passaggi verticali che con buoni cambi gioco. Poi si spegne quando la squadra si abbassa eccessivamente.

BERNARD: 6 – Stavolta riesce a fare la sua prestazione, dando un’alternativa valida al gioco sulle fasce. Propositivo e veloce nelle giocate, sembra però mancare sempre lo spunto decisivo.

RICHARLISON: 6.5 – Fa a sportellate con tutta la difesa conquistando anche punizioni e metri. Si sbatte e sia manager che squadra lo apprezzano decisamente. Unica pecca: non riesce mai a concludere in porta.

LOOKMAN: 6 – Ci sono ormai più indizi che fanno una prova: al momento sta nettamente meglio di Walcott. Quantomeno dà freschezza e velocità, come al solito, sulla destra, dove era mancata nel resto della partita

CALVERT-LEWIN: s.v.

ZOUMA: s.v.

MARCO SILVA: 6 – Il pareggio sarebbe stato il risultato più giusto, ma un’ingenuità del suo portiere (che spesso invece è stato decisivo per portare punti a casa) condanna i Toffees alla sconfitta. Sconfitta che però non deve macchiare la prestazione della squadra, che anche stasera non è mancata.

Print Friendly, PDF & Email

Scrivi