Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.

Ieri sera, alle ore 20:45, presso lo Stadio Luigi Ferraris di Genova, si è giocato Genoa – Fiorentina, match valido per la 2^ giornata di Serie A.

Si comincia, Genoa che ha subito la palla del vantaggio al 2’ con Pinamonti, che però sbaglia e manda fuori, passano pochi minuti e Boateng ci prova da fuori ma tiro che termina fuori senza impensierire il portiere. All’8’ la Fiorentina ha una grande possibilità di portarsi avanti, ma Chiesa da pochi passi spreca tutto. Sugli sviluppi di un calcio d’angolo Zapata trova il goal per il Genoa, i difensori viola se lo perdono e indisturbato ne approfitta e con un grande colpo di testa la butta dentro, 1-0.

Il Genoa non si ferma, attacca e prova a segnare il secondo goal prima dell’intervallo, ma Dragowski con un super intervento nega il goal a Pinamonti e salva il risultato.

Non ci saranno altre occasioni in questo primo tempo e terminano così i primi 45’.

Si riparte, squadre che lottano ma creano poco in fatto di occasioni, fino a quando Kouame al 65’ non si inventa un goal super, dopo un gran controllo a centrocampo, avanza e dal limite fa partire un tiro imparabile per Dragowski, Genoa che mette il risultato al sicuro, 2-0.

I due allenatori iniziano a fare qualche cambio mettendo forze fresche in campo, per i viola entrano Ribery e Vlahovic, invece per i rossoblù Romulo.

Un’altra grande occasione per il Genoa, che su calcio d’angolo è sempre pericoloso, ma Radovanovic non approfitta della dormita difensiva e colpisce la traversa, questa volta la fortuna aiuta la squadra di Montella. Al 76’ calcio di rigore per la Fiorentina, Dalbert con un’ingenuità atterra Romulo in area, Pulgar ne approfitta e trasforma il penalty senza problemi, 2-1. Forcing finale della Fiorentina, ci prova Chiesa da fuori ma la palla finisce sul palo, sfortunata in quest’occasione.

Dopo 4’ di recupero, Giacomelli decreta la fine della partita, Genoa vince 2-1, Fiorentina che non riesce ancora ad uscire da questa serie negativa.

Davide Silvestri

Print Friendly, PDF & Email

Scrivi