Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.

Il presidente del Genoa Preziosi è sempre stato affascinato dalle sfide impossibili.

Le qualità degli osservatori sportivi del Genoa unite all’intuito e alla competenza calcistica del presidente Rossoblu, hanno permesso alla squadra di rinnovarsi stagione dopo stagione, ottenendo anche buoni risultati sportivi sul campo.
Piatek è solo l’ultimo potenziale campione forgiato dalla fucina genoana.

 

 

 

Oltre ad andare a scovare giovani campioni in erba, la società Rossoblu è specializzata nel rilancio di giocatori che avevano apparentemente visto dissolvere il loro potenziale.
Il passaggio al Grifone li ha rivitalizzati, lanciandoli verso una carriera migliore e l’ottenimento di grandi risultati sportivi.
Tra gli esempi citabili quelli di Thiago Motta e del Principe Milito, vincitori della Champions League e del triplete con l’Inter guidata da Mourinho.

Il possibile addio di Piatek lascerebbe una casella vuota nel reparto d’attacco genoano.

La pazza idea che sembra prendere forma tra l’ambiente Rossoblu è quella di portare Mario Balotelli all’ombra della lanterna. Il nazionale italiano ha grande voglia di rientrare in Italia, il Nizza non riesce a trovare l’accordo economico per il suo passaggio a titolo definitivo al Marsiglia.

 

 

 

 

Il Genoa, se la situazione tra e Piatek e il Milan dovesse sbloccarsi, si lancerebbe sul centravanti bergamasco, provando ad impostare la trattativa col Nizza sulla base di un prestito con diritto di riscatto a fine stagione.
Parallelamente si cercherebbe l’accordo col giocatore, che inevitabilmente dovrebbe andare a ridursi parte dell’ingaggio che attualmente percepisce in Francia.

La trattativa è possibile e potrebbe assumere contorni affascinanti.

Nei prossimi giorni sono attese novità importanti sulla situazione.

Print Friendly, PDF & Email

Scrivi