Già è finito il matrimonio di Miccoli a Trieste

PUBBLICITA

Già è finito il matrimonio di Miccoli a Trieste

Fabrizio Miccoli lascia la Triestina, lo ha annunciato la società sui suoi canali ufficiali con una nota a firma del “Romario del Salento”

Con estremo rammarico e dispiacere rendo noto di aver rassegnato le dimissioni dall’incarico di collaboratore della squadra Primavera della U.S. triestina Calcio 1918 , dopo un serrato confronto con la proprietà’
Avevo accolto con estremo amore la proposta pervenuta da una società storica, gloriosa e di grande blasone come la Triestina , immediatamente profondendo tutta la mia esperienza maturata negli anni vissuti sul campo da giocatore e con i più giovani calciatori
tuttavia, alcuni commenti che rievocavano Le mie vicende giudiziarie mi hanno indotto a prendere questa decisione , seppure estranee al calcio.
Ciò l’ho fatto per amore del calcio e cioè del mio lavoro .per non dare adito a nessuno di infierire o di additare questo Club , Proprietà Maglia e Tifoseria.
Auguro alla Triestina , a tutte le persone che ne fanno parte ed ai propri tifosi le migliori fortune.
Ancora una volta sono qui per primo a pagare la mia parte

Fabrizio Miccoli

Foto Facebook-Triestina

PUBBLICITA
PUBBLICITA

Leggi anche

Juve Stabia, parola a Pagliuca prima del derby contro la Turris

Juve Stabia, allenatore Guido Pagliuca in sala stampa ha presentato la partita di domani contro la Turris, ecco una sintesi del suo pensiero: Dobbiamo guadare...

Vico Fissale di Camilla Scala, un tuffo in un nostalgico amatissimo microcosmo

É stato presentato ieri presso la libreria Mondadori di Castellammare di Stabia "Vico Fissale", primo romanzo dell'attrice e regista stabiese Camilla Scala 

Il Ministro della Cultura Gennaro Sangiuliano a Castellammare, ecco quando

Il Ministro della Cultura Gennaro Sangiuliano a Castellammare Di Stabia come riporta una nota ufficiale di Fratelli D'Italia  Castellammare Lunedì 4 marzo alle 16.30 presso...

Pisa, la condanna di Mattarella e le lacrime di Vecchioni

Pisa, sullo scontro tra la polizia e gli studenti, il presidente Mattarella: "L'uso dei manganelli contro i giovani simboleggia un fallimento". Roberto Vecchioni ospite nel programma di Massimo Gramellini:, in lacrime: "Non sono cose da vedere queste. Anzi si devono vedere, ma non sono cose che possono succedere. Non devono succedere, noi non siamo così."

Ultime Notizie

PUBBLICITA