Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.
0 0 Voto
Vota Articolo

FIORENTINA BRILLANTE NEI PRIMI 45′

Conte opta per il 3-4-1-2 con Brozovic a centrocampo, Young e non Hakimi in posizione di esterno destro; 3-5-2 per Iachini, panchina per Pezzella, gioca Ceccherini. La Fiorentina sorprende l’Inter in avvio passando in vantaggio già al 3’: il cross di Biraghi trova liberi Kouamé e Bonaventura, i due dialogano e per l’ivoriano è facile segnare. Insistono i viola con Ribery che serve Kouamé, ma Handanovic neutralizza l’attaccante con una grande uscita bassa. Al 19’ in contropiede l’Inter conquista un calcio di rigore causato da Caceres su Lautaro, ma il penalty viene revocato dopo un on-field review. Poco dopo Lukaku di destro colpisce l’esterno della rete. Tornano avanti gli ospiti con Kouamé che crossa per Milenkovic, il suo colpo di testa finisce alto sopra la traversa. Insiste la formazione di Iachini che va vicina al raddoppio ma Young in scivolata devia in corner una conclusione ravvicinata di Kouamé. Al secondo minuto di recupero Lautaro pareggia con una grande azione personale conclusa con un bellissimo tiro di precisione all’angolino basso; 1-1 all’intervallo. 

 

Embed from Getty Images

 

D’AMBROSIO DECIDE UN MATCH RICCO DI GOAL

Nella ripresa parte molto meglio l’Inter che passa in vantaggio al 52’ con l’autogoal di Ceccherini che devia nella propria porta un tiro di Lautaro Martinez. 5 minuti dopo la Fiorentina riacciuffa il pareggio: Ribery serve Castrovilli che batte Handanovic con un sinistro di precisione. Poco dopo Perisic, servito magistralmente da Brozovic, calcia alto da ottima posizione. Al 63’ i toscani completano la rimonta: Ribery pennella una verticalizzazione millimetrica raccolta da Chiesa che batte Handanovic in uno contro uno; 2-3 per gli ospiti. L’Inter si rigetta in avanti: Perisic serve Lukaku che si mangia il goal del 3-3. Poco dopo Dragowski si supera in uno contro uno con l’attaccante belga e ancora più tardi anche su un destro violento di Barella. A 10 minuti dalla fine Vlahovic spreca clamorosamente la chance di chiudere la gara dopo l’ennesimo grande assist di Ribery. All’87’ l’Inter riesce a pareggiare col primo assist di Hakimi per Lukaku che infila facilmente in rete. 2 minuti dopo i nerazzurri tornano addirittura avanti: Sanchez crossa per D’Ambrosio che segna con una zuccata vincente da posizione ravvicinata. Una gara incredibilmente spettacolare termina 4-3 per i nerazzurri.

 

Embed from Getty Images

 

(Fonte immagine in evidenza: pagina Facebook F.C. Internazionale)

Print Friendly, PDF & Email
0 0 Voto
Vota Articolo
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
0
Clicca qui e lasciaci un commento! Grazie.x
()
x
Enable Notifications    Ok No thanks