Accedi
Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.
Home

ESCLUSIVA-INTER: VI DICIAMO LA VERITÀ SU CANDREVA, MANCINI E ICARDI.

Un mese all’inizio del campionato. Poco, troppo poco per trovarsi in questa situazione. Zero acquisti, tranne Banega ed Erkin a parametro zero e Ansaldi, non ancora ufficiale a causa di minuzie burocratiche tra Genoa e Zenit. Ausilio, interpellato da nostre fonti molto vicine all’ag dell’Inter, ha parlato della situazione di CandrevaNon mi nascondo, esiste una trattativa e lavoriamo per portarlo a Milano, la differenza tra noi e la Lazio, in questo momento, è molta. Lavoriamo per limarla” E anche quella di Mancini “Con Mancini solitamente parliamo di calcio, dei giocatori da portare utili alla causa, non sono mai stato coinvolto direttamente in questa situazione che mi risulta serena”. In realtà non è così: con Candreva sembra che la cosa sia fatta con Lotito, spinto da Pastorello (ag Candreva ndr), dovrebbe accettare i 20 mln più 2-3 di bonus per l’esterno trentenne. Candreva potrebbe approdare già in ritiro alla Pinetina il 4 gennaio e l’affare dovrebbe concludersi domenica, a meno di clamorosi scossoni in maniera che Mancini sia accontentato. Discorso Icardi: Wanda ha creato disordine, Mauro non ha mai espresso la ferma volontà di restare all’Inter e ora è intrigato dallo scenario Napoli. L’Inter mura, rifiutati anche 55 mln e Gabbiadini. Per meno di 70 cash, non si tratta nemmeno. Si studia il rinnovo: bonus alla firma per non far gravare la situazione sul bilancio e aumento dalla stagione 17/18. Si tratta, su entrambi i fronti. Prima alternativa resta Milik, valutato 20 mln. Contatti già avviati con l’Ajax. Mancini: la situazione più delicata e qui arriva la vera BOMBA: Pronte le dimissioni nella giornata di Mercoledì per accettare la panchina della Costa d’Avorio, dovuto all’ossessione di allenare Yaya Tourè di nuovo. Sembra una barzelletta, la voce non trova conferme ancora ma quello che filtra è questo. Mancini all’80% non sarà l’allenatore dell’Inter ad inizio campionato. Il progetto dell’Inter però è il seguente: consegnare la squadra competitiva ad un traghettatore (Leonardo) perché Zanetti e Suning hanno una certezza: l’allenatore dell’Inter nel 2017/18 sarà Simeone, pronto un contratto da 10 mln per 5 anni. Se si vuole dare una squadra competitiva al Cholo bisogna lavorare tanto e subito, a partire da Candreva.

Articolo a Cura di Amedeo Ceci

Print Friendly, PDF & Email

Scrivi