Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.
0 0 Voto
Vota Articolo

Fiorentina-Inter 1-2 dopo tempi supplementari, le pagelle: Ranocchia pulito, Perisic offre due palloni d’oro non sfruttati ai compagni.

 

L’incornata di Lukaku al 119′ manda l’Inter agli ottavi di finale al termine di una sfida infinita. I nerazzurri se la vedranno in gara secca il Milan il 27 gennaio.

FIORENTINA-INTER 1-2 D. T. S. LE PAGELLE

HANDANOVIC 6: inoperoso nel primo tempo e incolpevole sul goal subìto. Risponde bene le poche volte che viene chiamato in causa.

SKRINIAR 6: in difesa si fa sempre rispettare, in particolare è chirurgico nel fermare Kouamé quando l’arbitro concede erroneamente il penalty poi rimosso. Nella ripresa è eccessivamente falloso, tanto da suggerire a Conte la sua sostituzione. Nell’area avversaria, invece, spreca una buona chance di testa. (Dal 61’ DE VRIJ 6: limita con successo i pochi attacchi avversari nonostante sia schierato sul centro-destra).

RANOCCHIA 7: compie diversi interventi fisici ma puliti, non concede chance agli attaccanti viola. 

KOLAROV 6: è ordinato in difesa, fa le veci di Bastoni nella prima costruzione della manovra, realizza un paio di sventagliate precise utili a capovolgere il fronte rapidamente. 

ASHLEY YOUNG 6: occupa la fascia opposta a quella in cui staziona di solito e si mette in mostra con qualche buono spunto in avanti, cala vistosamente nella ripresa. (Dal 69’ HAKIMI 6,5: dal suo ingresso crea due grossi pericoli alla difesa della Fiorentina).  

GAGLIARDINI 6: fa interdizione e aiuta Eriksen abbassandosi spesso per ricevere palla dai difensori. (Dall’81’ BARELLA 6,5: la prestazione dell’ex Cagliari è stato brutta fino al 119’ quando si inventa l’assist vincente per Lukaku). 

ERIKSEN 5,5: si vede ad intermittenza nella posizione di regista arretrato, ma da un suo tiro nasce il rigore dello 0-1. È più vivace nei tempi supplementari. Le attenuanti sono tante, soprattutto il fatto che la posizione in cui gioca non è la sua preferita, ma ci si aspetta di più da lui, in particolare che sia più al centro del gioco. 

VIDAL 6,5: costretto agli straordinari per l’infortunio di Sensi nel riscaldamento, segna il primo goal della gara con un rigore non perfetto. (Dal 94’ BROZOVIC 5,5: corre tanto ma è molto impreciso). 

PERISIC 6,5: nel primo tempo mette a sedere Caceres ma è il successivo cross non è preciso, nella ripresa serve molto bene Lautaro e Sanchez che sprecano grosse chance. 

ALEXIS SANCHEZ 5,5: tocca il pallone tante volte rallentando la manovra, colpisce il palo e nella stessa occasione si conquista il rigore ma si divora il possibile goal-vittoria a 10 minuti dalla fine. Ci prova anche di testa senza successo. 

LAUTARO MARTINEZ 5,5: a differenza del compagno di reparto gioca spesso e bene di prima. Si mangia incredibilmente il goal del raddoppio ad inizio ripresa, errore grave. (Dal 69’ LUKAKU 6,5: non entra in partita fino al 116’ quando di testa perdona Terracciano per punirlo solo 3 minuti dopo segnando il goal decisivo). 

ANTONIO CONTE 6,5: la sua squadra gioca abbastanza bene nel primo tempo, si abbassa troppo nella ripresa per poi tornare alla ribalta nei supplementari. Convince la formazione schierata, rimasta competitiva nonostante il riposo da concedere ai titolari.

 

 

(Fonte immagine in evidenza: pagina Facebook F. C. Internazionale)

Print Friendly, PDF & Email
0 0 Voto
Vota Articolo
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
0
Clicca qui e lasciaci un commento! Grazie.x
()
x