Inter-Barça finisce 1-1, i nerazzurri tengono botta ai catalani e mantengono il secondo posto nel girone. Male solo Nainggolan.

 

Embed from Getty Images

 

L’Inter, nonostante il netto dominio del Barcellona per larghi tratti della gara, riesce a portare a casa un ottimo pareggio. Gli uomini di Spalletti sono stati inferiori ad una delle candidate alla vittoria finale (è bene ricordarlo), ma hanno fatto vedere che il  processo di crescita intrapreso va nella giusta direzione. La reazione al goal di Malcom è da grande squadra. I nerazzurri possono conquistare la qualificazione al turno successivo già nel prossimo match contro il Tottenham in caso di vittoria o anche solo di pareggio; in caso di sconfitta a Londra, basterebbe comunque vincere tra le mura amiche contro il Psv Eindhoven. Ecco nel dettaglio le valutazioni giocatore per giocatore.

 

Embed from Getty Images

 

HANDANOVIC 7.5: grande partita del portiere sloveno che in Champions League sembra avere motivazioni extra. Il Barcellona ha tirato in porta ben 10 volte e se ha segnato solo una rete gran parte del merito è suo. Si arrende solo su Malcom ma risponde ottimamente soprattutto su Rakitic ed almeno un paio di volte su Suarez.

VRSALJKO 6.5: ordinato in fase difensiva, meno brillante del solito (probabilmente per merito del pressing asfissiante del Barcellona) nei cross.

DE VRIJ 6: nel complesso non disputa una brutta gara, ma balzano agli occhi l’errore ad inizio gara con cui regala palla a Dembelè e l’intervento poco convinto su Coutinho nell’azione che porta alla rete dei catalani.

SKRINIAR 7.5: praticamente insuperabile, pianta il piede nella direzione in cui pensa che andrà l’avversario e lo ferma quasi sempre. Fa impressione in un paio di occasioni su un Suarez in forma. Non disdegna qualche dribbling e qualche lancio pregevole.

ASAMOAH 6: passo in avanti rispetto alle ultime uscite, ma ci si aspetta comunque di più da uno come lui. Mette tutta la sua esperienza al servizio della squadra, soprattutto nella marcatura di avversari sicuramente più veloci e agili di lui. Mostra ancora troppe imprecisioni nei passaggi. Sbaglia l’occasione più ghiotta dei suoi sparando alto un bel cross di Perisic.

VECINO 5.5: brutta gara dell’uruguaiano che è quello che subisce di più i ritmi forsennati del pressing degli spagnoli e di conseguenza è quasi sempre farraginoso palla al piede, sbaglia quasi tutti i passaggi. Però nei momenti decisivi c’è sempre, infatti partecipa in maniera attiva al goal del pareggio, in un’azione che ricorda la prima rete di Icardi contro la Lazio.

BROZOVIC 6: svolge il solito enorme lavoro nel tentare di distruggere le trame di gioco avversarie, ma sbaglia più del solito in impostazione, probabilmente per stanchezza.

POLITANO 7: corre a perdifiato riuscendo a non perdere lucidità, cosa che non abbassa il livello tecnico delle sue giocate. E’ una spina nel fianco che crea parecchi grattacapi alla difesa blaugrana. Sfiora anche un goal di testa, certamente non una delle sue qualità migliori. Riceve una standing ovation quando viene richiamato in panchina da Spalletti.

NAINGGOLAN 4.5: ha la grande attenuante dell’infortunio di cui indubbiamente risentiva ancora, ma non vede quasi mai la palla.

PERISIC 6: sufficiente la prova dell’ala croata che aiuta in difesa e propone qualche cross interessante, seppur non sfruttato dai compagni. Avrebbe potuto fare di più se avesse puntato più volte Sergi Roberto, che è sembrato il meno sicuro dei difensori del Barcellona.

ICARDI 7.5: riceve pochissimi palloni quindi decide di abbassare il suo raggio d’azione venendo in aiuto dei suoi. E’ sembrato uno dei più lucidi, lo testimonia il fatto che sbaglia raramente sponde e tocchi di prima anche a metà campo; realizza un goal da bomber d’altri tempi.

BORJA VALERO 6.5: fa crescere la fluidità di manovra dei suoi e manda in visibilio il pubblico di San Siro con un’apertura in rovesciata che lancia Politano nello spazio.

LAUTARO MARTINEZ 6.5: entra solo all’84’ ma risulta decisivo nell’azione del pareggio di Icardi. Stoppa una palla che scendeva da cielo incollandosela al piede, poi esegue una veronica per aggiustarsela ed infine la crossa bene per Vecino.

CANDREVA s.v. 

Print Friendly, PDF & Email