Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.

L’Inter contro il Bologna colleziona la terza sconfitta consecutiva tra campionato e Coppa Italia, tante insufficienze, si salva Dalbert.

 

HANDANOVIC 6.5: conferma di essere in forma, salva il risultato due volte, sul tiro forte di Orsolini e sul destro angolato di Santander, non può nulla sul goal vittoria dello stesso centravanti bolognese.

CEDRIC SOARES 6: dimostra di avere un buon piede da cui partono anche dei cross interessanti. Si incarica di quasi tutti i calci piazzati, se si conferma può essere un fattore.

SKRINIAR 6: roccioso in difesa quando serve, ma compie qualche errore di troppo in impostazione.

DE VRIJ 5.5: si fa anticipare da Santander sul goal che decide la gara, ma cresce molto col passare dei minuti tornando ad essere insuperabile da metà partita in poi.

DALBERT 6.5: prima vera prova convincente da parte del terzino brasiliano. Punta gli avversari più di Perisic, a volte riesce a saltarli grazie alla sua velocità; effettua qualche bel cross, specie quello diretto al sinistro di VecinoIl migliore.

VECINO 5: non è in buon periodo di forma, sbaglia molti palloni, grave l’errore di sinistro sul bel cross di Dalbert, doveva far goal perché era liberissimo all’interno dell’area di rigore.

BROZOVIC 6: è l’unico centrocampista che ha il coraggio di tentare la giocata risolutiva, ma è veramente poco assistito dal resto della squadra.

CANDREVA 4.5: evanescente, sbaglia anche giocate che dovrebbero essere il suo punto forte come tiri e traversoni.

NAINGGOLAN 4: se Candreva non si vede, lui si nota per i continui errori, sbaglia praticamente tutti i palloni che arrivano dalle sue parti, molti non li riesce neanche a controllare. Ci prova con un destro a volo parato da Skorupski, unica cosa positiva della sua gara. Il peggiore.

PERISIC 5: sembra aver voglia di fare, ma riesce a concretizzare ben poco. Ha una buona intesa con Dalbert e non sfrutta un’occasione di testa.

ICARDI 4.5: non segna da sei gare e non gli era mai successo nella sua avventura interista. Commette due errori gravi nel primo tempo: dopo neanche un minuto calcia fuori in uno contro uno con Skorupski avendo una buona porzione di porta libera, poi si fa ipnotizzare dallo stesso portiere bolognese dopo un tentativo di dribbling.

RANOCCHIA 6: viene schierato nel ruolo di attaccante come mossa della disperazione e solo per una grande parata di Skorupski non riesce a segnare con un buon sinistro a volo. Cerca anche di essere un’arma sulle palle alte ma i cross dei compagni non sono precisi.

LAUTARO MARTINEZ 5.5: ha due tentativi per pareggiare ma non li sfrutta. Angola troppo un colpo di testa che non sembrava impossibile da indirizzare verso la porta e chiude troppo il destro che finisce sull’esterno della rete.

JOAO MARIO 5.5: agisce sulla fascia destra e cerca di servire assist ai compagni, sebbene loro non facciano molto per aiutarlo.

SPALLETTI 5.5: insiste su un Nainggolan tremendamente fuori forma, questo il suo unico grande errore di ieri, per il resto la formazione è praticamente la migliore schierabile. E’ il rendimento dei giocatori a non essere sufficiente, incomincia a serpeggiare il dubbio che stiano giocando contro di lui. Perché non provare Salcedo al posto di questo Candreva?

Print Friendly, PDF & Email

Scrivi