Mondiale per club 2010: l’Inter chiude il suo anno di gloria

FORMULA DEL TORNEO

Nel 2010 la Coppa del mondo per club prevedeva la partecipazione di 7 squadre: i 6 club che avevano vinto la coppa del continente di appartenenza più la squadra che aveva vinto il campionato del paese che ospitava la competizione. Il torneo si tenne negli Emirati Arabi Uniti dall’8 al 18 dicembre; la compagine araba dell’Al-Wahda ospitò i campioni dell’Oceania dell’Hekari United nel primo turno. Il tabellone prevedeva un secondo turno e successivamente semifinali e finali. Dalle semifinali entravano nel tabellone le vincitrici di UEFA Champions League (Inter) e di Coppa Libertadores (i brasiliani dell’International di Porto Alegre). 

 

http://gty.im/525871716

 

LA SORPRESA DELLE SEMIFINALI

Dal 2004 in poi il torneo prevedeva la formula suddetta, prima invece c’era la Coppa Intercontinentale che contemplava una finale secca tra le vincitrici di Champions League e Coppa Libertadores. Ebbene nel 2010 ci fu il primo colpo di scena dato che la finale non vide confrontarsi quelle che inizialmente erano le favorite. In una delle due semifinali, infatti, i congolesi del Tout Puissant Mazembe, detto semplicemente Mazembe, sconfissero i vincitori della Coppa Libertadores dell’International per 2-0. La squadra del Congo divenne la prima compagine non europea e sud-americana a partecipare ad una finale del torneo. Nell’altra semifinale l’Inter eliminò agevolmente i sud-coreani del Seongnam con un secco 3-0 grazie alle reti di Stankovic, Zanetti e Milito. 

SEONGNAM: Jung Sung Ryong; Ko Jae Sung, Ognenovski, Cho Byung Kuk, Hong Chul; Kim Sung Hwan; Molina, Choi Sung Kuk (68′ Song Ho Young), Jo Jae Cheol (68′ Jeong Ho Jeong), Cho Dong Geon; Radoncic (87′ Kim Jin Ryong). All.: Shin.

INTER: Julio Cesar; Zanetti, Lucio, Cordoba, Chivu (79′ Santon); Stankovic, Cambiasso; Pandev, Sneijder (4′ Thiago Motta), Eto’o; Milito (77′ Muntari). All. Benitez.

Arbitro: Roberto Moreno (Panama).

Ammonito: Ognenovski (S).

Marcatori: 3′ Stankovic (I), 32′ Zanetti (I), 73′ Milito (I).

 

http://gty.im/525871144

 

L’INTER DI BENITEZ

L’Inter, dopo aver vinto tutto quello che c’era da vincere nella stagione 2009/10, fu colpita dall’addio di Mourinho. Il portoghese fu sostituito da Rafa Benitez che però non attecchì sui giocatori che dal canto loro, sentendosi forse appagati, non avevano così tanta voglia di rimettersi ancora una volta in gioco. Dopo aver vinto la Supercoppa italiana e perso quella europea contro l’Atletico Madrid, i nerazzurri in campionato a dicembre erano quinti in classifica a meno 10 punti dalla vetta per via di parecchi infortuni muscolari che falcidiarono la rosa. La squadra milanese per il mondiale per club però riuscì a recuperare praticamente tutti gli elementi tranne Samuel e un allora giovanissimo ed acerbo Coutinho. 

 

http://gty.im/107677372

 

LA FINALE: MAZEMBE – INTER 0-3

L’Inter, schierata quasi con la formazione tipo, non ebbe molte difficoltà nello sbarazzarsi dei congolesi del Mazembe. Aprì la gara la rete di Goran Pandev al 13′: il macedone segnò con un bel tocco di esterno sinistro dopo una splendida verticalizzazione di Eto’o. Passarono solo 4 minuti e un cross rasoterra di Zanetti, smorzato da Pandev, giunse a Samuel Eto’o che fece 2-0 con un destro angolatissimo. L’allora numero 9, portato più vicino alla porta rispetto alla gestione Mourinho, trovò nella stagione 2010/11 ben 37 volte il goal. Dopo la rete di Eto’o, i nerazzurri gestiranno la gara per poi chiuderla a 5 minuti dalla fine con la rete del quasi incredulo Biabiany servito brillantemente da Stankovic.

 

http://gty.im/107678090

 

Qui trovate la sintesi della gara ed in seguito il tabellino.

 

http://gty.im/107678060

 

MAZEMBE: Kidiaba; Nkulukuta, Kimwaki, Kasusula; Kasongo (46′ Kanda), Bedi, Ekanga, Mihayo; Kabangu, Kaluyituka (89′ Ndonga), Singuluma. All. N’Diaye.

INTER: Julio Cesar; Maicon, Lucio, Cordoba, Chivu (54′ Stankovic); Zanetti, Thiago Motta (87′ Mariga), Cambiasso, Eto’o; Pandev, Milito (70′ Biabiany). All. Benitez.

Arbitro: Nishimura (Giappone).

Ammoniti: Kaluyituka, Ekanga, Bedi, Thiago Motta, Kasusula.

Marcatori: 13′ Pandev (I), 17′ Eto’o (I), 85′ Biabiany (I).

 

Nei giorni successivi alla vittoria, le strade dell’Inter e di Benitez si separarono grazie ad una rescissione consensualeLeonardo fu il tecnico che proseguì la stagione sulla panchina portando i nerazzurri alla vittoria della Coppa Italia, tuttora l’ultimo trofeo sollevato.

 

http://gty.im/114930341


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

PUBBLICITA

LEGGI ANCHE

Inter, incerto il futuro di Hakan Calhanoglu

Il centrocampista turco Hakan Calhanoglu ha un contratto che lo lega all'Inter fino al 2027 con uno stipendio di 6,5 milioni a stagione. Tuttavia...

Santa Maria la Carità news di calciomercato

Santa Maria la Carità le notizie per la stagione 2025 come riportano i canali ufficiali. L’Acd Santa Maria La Carità comunica di aver raggiunto l’accordo...

Siracusa Calcio, una “Zampa-ta” per il rinnovo e un nuovo arrivo

Siracusa Calcio, c'è un rinnovo in casa azzurra, ma anche un nuovo arrivo a partire dal 1° Luglio per la prossima stagione di Serie D

Roberto Baggio rapinato nella sua villa

Roberto Baggio rapinato nella sua villa ad Altamura. Giovedì sera da incubo per l'ex campione del calcio, che ha vissuto momenti di terrore insieme...

ULTIME NOTIZIE

PUBBLICITA