Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.

A Ferrara l’Inter batte la Spal col risultato di 2-1 grazie alla doppietta di un Icardi letale, di Paloschi l’unico goal dei biancazzurri.

 

Embed from Getty Images

 

Ieri sera l’Inter ha conquistato la quarta vittoria consecutiva in campionato (sesta se si considerano anche le due gare di Champions League), battendo una Spal mai doma. Gara molto complicata per gli uomini di Spalletti che sono stati messi in difficoltà dal ritmo forsennato che gli spallini hanno impresso alla gara. I nerazzurri trovano il vantaggio al 14′ grazie ad un colpo di testa di Icardi che sbatte sul braccio di Djourou e termina in porta. 3 minuti dopo viene assegnato un rigore alla Spal ma Antenucci calcia incredibilmente a lato. Successivamente Keita spreca una grandissima occasione in due contro uno lasciando in partita gli avversari. Sul finire dei primi 45 minuti Handanovic salva il risultato due volte. Nella ripresa Petagna perdona l’Inter, ma Paloschi no: al 72′ è 1-1. Il pareggio dura solo 6 minuti perché i nerazzurri colpiscono con la coppia Perisic-Icardi, l’argentino è freddissimo davanti a Gomis e fissa il punteggio sull’1-2 definitivo.

 

Embed from Getty Images

 

LE PAGELLE:

HANDANOVIC 7: risparmiato dall’errore di Antenucci dal dischetto (era rimasto fermo al centro della porta), salva i suoi in un paio di occasioni, grande la parata sul colpo di testa di Petagna; ha pochissime colpe sul goal subìto.

VRSALJKO 5.5: primo tempo da 6.5 e secondo da 5. Dal suo destro partono cross sempre molto interessanti e pericolosi per gli avversari, ma cala vistosamente nella ripresa, normale visto che era al rientro.

SKRINIAR 6: meno preciso e roccioso del solito, forse poteva essere più reattivo e spazzare il cross che ha portato al goal di Paloschi. Non è stata la sua miglior prestazione in maglia nerazzurra.

MIRANDA 4.5: molto ingenuo nell’atterrare Felipe in area, uno della sua esperienza non dovrebbe fare errori del genere; perde anche la marcatura su Paloschi che segna il goal del momentaneo pareggio.

ASAMOAH 5: non riesce a fermare quasi mai Lazzari, che lo supera in velocità spesso e volentieri, anche se Perisic non lo aiuta, sbaglia, inoltre, diversi passaggi.

VECINO 6: corre tanto e non fa danni, gara ordinaria.

BORJA VALERO 6: chiamato a sostituire Brozovic, lo fa bene senza eccellere. Non ha la corsa ed i polmoni del croato, ma possiede esperienza e tecnica che gli permettono di gestire bene la costruzione di gioco, nonostante i ritmi altissimi degli avversari.

KEITA BALDE’ 4: sullo 0-1 lui ed Icardi si trovano a tu per tu col portiere avversario, sembra goal fatto, ma il senegalese si fa intercettare il passaggio. Errore gravissimo che tiene gli avversari in partita, facendo soffrire i suoi fino alla fine. Il peggiore nonostante, per sua fortuna, l’errore non condizioni la vittoria dei suoi.

NAINGGOLAN 5: brutto passo indietro rispetto alla gara col PSV per il Ninja, ieri molto impreciso nei passaggi e  poco efficace in fase realizzativa.

PERISIC 6: l’assist che serve ad Icardi è preziosissimo per la vittoria finale ed è l’ennesimo per il capitano, tanto che impazza sul web l’hashtag #PerisicToIcardi. Tuttavia l’ala croata non supera quasi mai l’avversario diretto e non aiuta Asamoah nel marcare Lazzari.

ICARDI 8: il solito Icardi letale, è autore di entrambi i goal, cerca inoltre di aiutare i suoi anche in fase difensiva, anche se ci riesce meno rispetto a mercoledì scorso. Il migliore.

POLITANO 6: molto meglio del Keita visto ieri, molto più vivace. Subentra in situazione di vantaggio ed aiuta a portare a casa il risultato tenendo molto la palla, anche se non ha sfruttato una chance per chiudere la gara.

LAUTARO MARTINEZ S.V.

GAGLIARDINI S.V.

 

(Fonte immagine in evidenza: pagina Facebook F.C. Internazionale)

 

Print Friendly, PDF & Email

Scrivi