" "
Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.

Juve Stabia: I Goal venuti dall’Est Europa!

Juve Stabia, categoria History, i goal di Tomas Danilevičius :

Da Arsène Wenger passando per Walter Mazzarri fino Piero Braglia e’ questa una breve sintesi della storia nella citta’ delle Terme del centravanti venuto dalla Lituania. La Juve Stabia con il ritorno in Serie B, ha bisogno di un attaccante di esperienza e lo Zar sara’ quel calciatore che dovra’ far sognare i tifosi.

Wenger lo nota e lo porta subito all’Arsenal. No, non è una favola di Premier League ma è una storia che racconta lo Zar, Tomas Danilevicius.

Con i Gunners, Danilevicius colleziona solo due presenze in campionato: una in FA Cup e un goal contro il Barcellona, giusto per restare in tema di bomber. Era un torneo estivo, ma segnare un goal ai marziani del calcio della storia recente, non e’ impresa che tutti possono raccontare.

Livorno, dove scriverà pagine importanti ed il “drago” come viene chiamato dai tifosi Amaranto, riesce ad entrare subito nel cuore di tutti i fans toscani con prestazioni di elevato profilo e goal.

Nella stagione 2011, arriva a Castellammare di Stabia, alla corte della Juve Stabia.

Il buon Tomas, parte bene e con Sau forma un attacco davvero niente male. Forse non sarà bello da vedere, ma ha una utilità in campo pazzesca.

Nella stagione successiva, Tomas parte bene e trascina a suon di goal la Juve Stabia. A Gennaio, per motivi societari, viene ceduto al Latina e finisce con tantissimo amaro in bocca la favola del Lituano nella Città delle Terme.

Adesso il buon Tomas siede dietro una scrivania, dove ricopre la carica di Presidente dell’associazione calcio della Lituania, lui ha sempre combattuto con la sua nazionale, giocando contro tantissimi campioni del calcio europeo. Castellammare di Stabia, occupa un posto nel suo cuore e sicuramente in molti tifosi della Juve Stabia, i goal dello Zar resteranno nella memoria ed ovviamente nel cuore di ogni tifoso.

Leggi anche:

Print Friendly, PDF & Email

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami