Juve Stabia, la nuova sfida a Zdenek Zeman

La Juve Stabia sarà impegnata allo Stadio Adriatico di Pescara contro i Delfini padroni di casa che si sono ripresi Zeman in panchina. Sicuramente il ritorno del Boemo non è passato inosservato perché logicamente stiamo parlando di uno dei veterani e maestri del nostro calcio.

Non è la prima volta che le strade tra Zeman e le vespe gialloblù si incrociano nel corso della loro storia.

Juve Stabia, le vespe di Castellammare di Stabia ritrovano la sfida con Zdenek Zeman. Al Romeo Menti nel 2011 un precedente gustoso. Il Boemo non allenava il Foggia ma il Pescara e quella partita fu la prima vittoria di Piero Braglia in Serie B che apri un filotto di risultati importanti. Fu una gara pazza e ricca di goal. Tanti calciatori importanti sul ring del Menti. Marco Sau il folletto Sardo che pure ha fatto molto bene nella massima serie, Zaza che non entrò in quella partita. Per il Pescara basta guardare l’attacco per far fermare gli orologi con Lorenzo Insigne e Ciro Immobile calciatori che ci hanno fatto piangere di gioia nella notte di Londra.

La sfida del 2010-11 fu a Castellammare di Stabia e come oramai noto la gara fu vinta dai Satanelli allenati da Mister Zeman. Le firme furono dal sapore di “Saranno Famosi” con i graffi di Marco Sau e Lorenzo Insigne.

Poi una goleada  del Foggia sempre nel 2011 anno poi della promozione delle vespe di Piero Braglia, una sconfitta a Pescara per 2-0 nell’anno successivo in Serie B.

Nel 2022, campionato con l’ennesimo ritorno del Boemo a Foggia un pareggio per le vespe allo Stadio Zaccheria ed una vittoria per i gialloblu allo Stadio Menti.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

PUBBLICITA

LEGGI ANCHE

Monster – L’angolo del Nerd e dell’Otaku

Il giovane e brillante medico giapponese Kenzo Tenma, emigrato in Germania per motivi di studio, opera e salva un bambino gravemente ferito alla testa, Johan Liebert. Quest'ultimo e sua sorella Anna sono gli unici sopravvissuti al massacro della loro famiglia. Tuttavia Kenzo, per salvare il bambino, si era rifiutato di operare il Sindaco di Dusseldorf.  All'improvviso tutti i detrattori di Kenzo muoiono in circostanze misteriose e i due fratelli scompaiono. Nove anni dopo il dottore scopre una verità sconvolgente: Johan aveva ucciso i suoi genitori ed era stata la sorella stessa a sparargli. Inoltre il ragazzo è responsabile di una serie di omicidi in tutta la Germania. Sentendosi colpevole di aver salvato un vero e proprio mostro, Kenzo (aiutato dalla sorella di Johan, che nel frattempo ha cambiato nome) decide di cercare Johan ed ucciderlo. Il suo viaggio lo porterà a visitare l'intera Germania ancora divisa, imbattendosi in una misteriosa organizzazione, nota come 511 Kinderheim.

Napoli, uomo crea il panico in un supermercato di via Acquaviva

La polizia è intervenuta in via Matteo Andrea Acquaviva in seguito a una segnalazione riguardante un individuo che minacciava delle persone nel parcheggio di...

Torre Annunziata, l’I.C. Parini-Rovigliano abbraccia il giornalismo con il progetto in memoria di Giancarlo Siani

Un corso di giornalismo ispirato alla figura del giornalista Giancarlo Siani. Un progetto, ideato dalla Libreria Libertà e coordinato dalla professoressa Rosalia Oliva presso l'I.C. Parini-Rovigliano.

Juve Stabia la prevendita per la trasferta di Cesena

  Juve Stabia, l'ultimo ballo della stagione 2023-2024 della squadra di Guido Pagliuca Supercoppa Serie C, Cesena-Juve Stabia, biglietti in vendita Si comunica che a partire dalle...

ULTIME NOTIZIE

PUBBLICITA