Juve Stabia quando dopo il sogno non arriva l’ultimo sogno

Juve Stabia editoriale del lunedi in casa gialloblu. Perdonate il gioco di parole ma quando le vespe vincono e fanno festa non riescono a portare a casa questa benedetta Supercoppa che sembra diventata una sorte di maledizione:

Juve Stabia – Mantova 1-4. Finisce con una brutta sconfitta il secondo round di Supercoppa di Categoria. La squadra di Possanzini si regala un pomeriggio spettacolo

Fine campionato e con le pile scariche la Juve Stabia alza bandiera bianca contro un Mantova decisamente più pimpante. I rossi chiudono la pratica alla fine del primo tempo anche se bisogna dire che il team di Pagliuca ci ha provato nella ripresa a riscrivere un copione decisamente diverso. Il goal di Buglio non è bastato, le parate del bravo portiere Festa e qualche errore di imprecisione hanno fatto il resto. A conti fatti vince con merito il Mantova con la Juve Stabia che adesso dovrebbe non solo vincere contro il Cesena ma farlo anche con una goleada per portare a casa il trofeo. Una sconfitta dal sapore di sentenza.

Il prossimo round che andrà a chiudere la stagione

La sfida di Cesena a questo punto diventa materia interessante per i padroni di casa. Poi sarà riposo e sotto con il calciomercato. Inutile ricordare che questa sconfitta non va a cancellare il grande percorso delle vespe che sono riudvite a regalare un sogno alla Castellammare sportiva.

La curiosità che non piace ai tifosi

Era da più di un anno che la Juve Stabia non perdeva in maniera netta. L’ultima volta fu allo Stadio Menti contro il Catanzaro. Erano le vespe di Sandro Pochesci ed anche allora il risultato finale fu di 1-4. Allo stadio Alfredo Viviani con il ritorno di Walter Novellino in panchina con cambiò la sostanza con la Juve Stabia ancora sconfitta ma con il risultato di 5-2.

La Supercoppa si conferma amara

La SuperCoppa al momento non materia che sorride ai colori gialloblu. Massimo Rastelli e Fabio Caserta hanno fallito nelle edizioni precedenti. Nel 2010 con la Supercoppa di Lega Pro due le vespe ebbero ragione del Südtirol al Menti ma al Porta Elisa fece festa la Lucchese. Stesso discorso anche per la competizione di Lega Pro del 2019 quando a triofare fu il Pordenone. Juve Stabia che pareggiò al Menti contro la Virtus Entella e venne sconfitta allo Stadio Ottavio Bottecchia . Se proprio vogliamo analizzare anche la stagione 2004 le vespe di Raffaele che vinsero la Coppa Italia e Campionato fallirono nella corsa scudetto dilettanti. Insomma quando la Juve Stabia vince e scrive la storia non arriva il to be continued del successo ma i tabù sono stati inventati per essere cancellati.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

PUBBLICITA

LEGGI ANCHE

Napoli, tragedia sfiorata per un parcheggio, la ricostruzione

Una lite per un posto auto condominiale a Napoli tra due trentenni ha rischiato di trasformarsi in tragedia. La vicenda Un 33enne, già noto alle forze...

Dolori mestruali: soluzioni per combattere la dismenorrea

Circa il 15-20% delle donne in età fertile soffre di dolori mestruali. In alcune, peraltro, la dismenorrea (l'insieme cioè di sintomi quali mal di pancia...

A Napoli, un’infermiera aggredita da una paziente in attesa della visita

Avviene l'ennesima aggressione al personale sanitario dell'Ospedale del Mare d Napoli Ad essere stata aggredita è un'infermiera, da parte di un paziente che attendeva il suo turno per una visita medica.

Serie A, probabili formazioni e dove vedere le partite della 37^ giornata in TV e in streaming

Stasera alle 20:45 inizia la trentasettesima giornata del campionato di Serie A. Sarà possibile seguire tutte le gare del turno tramite l’app di DAZN su...

ULTIME NOTIZIE

PUBBLICITA