Accedi
Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.
Home

Juve Stabia quella sconfitta dal sapore di Corea 2002

Quando si pensa ad un torto, chissa’ perche’, viene alla memoria la clamorosa eliminazione dell’Italia ai mondiali di Giappone-Corea del Sud 2002, chissa’ perche’, quando si pensa ad una direzione di gara che lascia perplessi, viene sempre alla mente il Sig Moreno, arbitro della partita Corea vs Italia, che elimino’ gli azzurri dal mondiale.Insomma, un paio di episodi arbitrali, che fanno discutere e che fanno arrabbiare il Presidente Manniello.
Il Mundial della Juve Stabia e’ iniziato ma questa sconfitta brucia come quella di Corea.

La Juve Stabia, esce sconfitta dallo Stadio Castellani di Empoli, una partita dai mille volti, una gara che alla fine della fiera, ha sorriso agli uomini di Bucchi, ma le vespe di Castellammare di Stabia, avrebbero meritato maggior fortuna e punti in classifica.

Un avvio difficile: Nemmeno il tempo di capire e la Juve Stabia, va subito sotto. Un goal bello e fortunoso, ma Branduani onestamente, avrebbe potuto fare qualcosa in piu’.
Proprio il portiere, tiene in vita la Juve Stabia, l’Empoli preme, le vespe sono chiuse nell’angolo e non riescono ad uscire.

La Mossa: Fabio Caserta , che e’ persona saggia, disegna un 3-5-2, questa mossa, manda in tilt i piani di Bucchi, i gialloblu, non soffrono piu’ in difesa e Canotto inizia a provare qualcosa di positivo. Sul ring, vengono lanciati anche Di Gennaro e Cisse’ e proprio i neo entrati, mettono le nocche al goal del meritato pareggio.

Immeritato: La Guminia, segna il goal del sorpasso, un gol arrivato per un rigore veramente generoso. Troest non tocca la palla con la mano. Da rivedere anche l’azione di Canotto. Il giocatore, lanciato a rete da Carlini, viene bloccato sul piu’ bello, quando gia’ pregustava la sua classica azione di velocita’ verso Brignoli.

Tante cose positive in terra di toscana e proprio con una toscana, le vespe dovranno ripartire. Domenica arriva il Pisa,servira’ la Juve Stabia del secondo tempo ed un pizzico di fortuna in piu’.

Print Friendly, PDF & Email

Scrivi