Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.

Dalle trasferte insidiose di campionato al debutto in Champions League in casa dell’Atletico Madrid: il calendario Juventus delle prossime settimane presenta numerose insidie.

Calendario Juventus: per la Champions c’è subito l’Atletico Madrid

Dopo il successo in extremis sul Napoli in casa Juventus si torna a lavorare nonostante l’assenza di numerosi nazionali. Il tecnico Sarri ha concesso due giorni di riposo per i reduci rimasti a Torino, che cominceranno ad allenarsi alla Continassa a partire da domani.

Uno stop di 48 ore fondamentale per recuperare le forze dopo le prime due uscite stagionali e soprattutto in vista di quelli che saranno 23 giorni di fuoco, tra Serie A e Champions League. I bianconeri scenderanno in campo per sette volte, prima della seconda sosta in programma per il week-end fra il 12 ed il 13 ottobre prossimo.

Embed from Getty Images

Il campionato della Vecchia Signora riprenderà a Firenze, in un Franchi gremito e con una formazione Viola affamata di punti dopo le due prime sconfitte patite contro Napoli e Genoa. Neanche il tempo di tirare il fiato che ci sarà il debutto stagionale in Champions League. Madama è attesa al Wanda Metropolitano, dove lo scorso febbraio, in occasione degli ottavi di finale, tornò a casa a mani vuote salvo poi rifarsi con gli interessi nella gara di ritorno.

A chiudere la prima settimana infernale c’è il match, sulla carta più soft, contro il neopromosso Verona, non proprio brillantissimo in questo avvio di campionato e con uno storico di risultati non proprio positivo a Torino, soprattutto negli ultimi anni.

Calendario Juventus: le neopromosse, poi Bayer ed Inter

Nel complesso, quella centrale dovrebbe essere una 7 giorni più tranquilla in casa bianconera. Dopo gli scaligeri ci sarà la trasferta in casa di un’altra neopromossa, il Brescia (24 settembre). Match che potrebbe vedere, tra le altre cose, il debutto di Mario Balotelli con le Rondinelle. Quattro giorni dopo arriverà la terza gara casalinga della stagione contro la SPAL, che in questo inizio d’annata gioca bene ma latita nei risultati.

Solo una piccola quiete dopo la tempesta però, perché il primo ottobre c’è la seconda uscita nel girone della competizione continentale. La Juve ospita il Bayer Leverkusen, concorrente scomoda di terza fascia del gruppo bianconero. Si chiude poi col botto: il 6 ottobre, prima della sosta, ci sarà il tanto atteso Derby D’Italia contro l’Inter di Antonio Conte, in quel di San Siro.

Embed from Getty Images

Settimane quindi fondamentali in casa Juventus su due fronti, sia quello nazionale che europeo. Due buoni risultati nelle prime uscite di Champions League significherebbe mettere in tasca, con largo anticipo, la possibilità di passare al turno successivo. Stesso discorso per il campionato: uscire indenni da trasferte come quella milanese o fiorentina potrebbe far mettere ai bianconeri il primo punto esclamativo sul campionato di Serie A.

Tutto è nelle mani di Maurizio Sarri, per la prima volta chiamato, senza scuse, ad un importante turnover nei vari impegni che si susseguiranno l’uno dopo l’altro. Cadrà finalmente il mito del Sarrismo basato solo su 12-13 calciatori? Risposta affidata, come al solito, al campo.

Calendario Juventus: il riepilogo delle sette gare

14/09 Fiorentina-Juventus (Serie A)
18/09 Atletico Madrid-Juventus (Champions League)
21/09 Juventus-Verona (Serie A)
24/09 Brescia-Juventus (Serie A)
28/09 Juventus-SPAL (Serie A)
01/10 Juventus-Bayer Leverkusen (Champions League)
06/10 Inter-Juventus (Serie A)

Fonte immagine principale: Pagina Facebook ufficiale della Juventus
Print Friendly, PDF & Email

Scrivi