Accedi
Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.
Home

Le vespe in punta di piedi affondano gli avversari colpo su colpo,e col silenzio ottengono punti che cominciano a pesare nelle zone nobili della classifica.Entusiasmo che sale gara dopo gara,gioco sempre più brillante.

Il biglietto da visita della Juve Stabia di Mister Fontana alla settima giornata lascia le idee chiare all’avversario.15 reti fatte,un attacco che produce tanto e in base a tutto quello che crea forse finalizza poco,ma quel che basta per mettere l’avversario con la schiena al suolo.Il manto di gioco del “Menti” sta finalmente riconoscendo la rapidità di gioco che negli ultimi anni si era smarrita,e il pubblico vede una squadra unita più che mai e affamata fino all’ultimo respiro. Lo testimonia il fatto che la Juve Stabia sia una squadra che sta imparando a non avere pietà dell’avversario in termini di gioco,con una condizione fisica straripante e un affiatamento di gioco degno della posizione in classifica che occupa.

Per mister Fontana vi è l’imbarazzo della scelta ogni settimana,il club targato Franco Manniello vanta una rosa di tutto rispetto adatta ad ogni tipo di partita,in ogni momento della stagione.Titolari di alto livello,riserve stupefacenti,ognuno punta a guadagnarsi un posto e ognuno punta a dare il proprio contributo alla squadra.

A testimoniare tutto ciò anche l’ultima prova in campionato. Domenica a Castellammare è andata in scena Juve Stabia-Vibonese. Risultato di 3-0 che lascia spazio ad un’idea di dominio gialloblù.Non è stato esattamente così,almeno per un tratto di partita. Primo tempo di totale marca gialloblù,con Ripa che sblocca la partita di testa raccogliendo un delizioso assist di Sandomenico. Secondo tempo in cui le vespe vanno incontro ad un calo fisico evidente,la Vibonese prende coraggio e sfiora addirittura l’1-1. La Juve Stabia mette il sigillo sulla vittoria con Francesco Ripa,che trova la doppietta ancora di testa.Juve Stabia senza alcuna pietà,che nel finale cerca in tutti i modi di dilagare; ci riuscirà con un calcio di rigore realizzato da un divino Ripa,che porterà il pallone a casa.

La prossima gara di Reggio Calabria ha tutta l’aria di essere un match complicato,la Reggina non è più quella di una volta ma davanti al proprio pubblico è pronta a dare l’anima pur di fare punti.La Juve Stabia dovrà entrare in campo con scudo e spada come sempre,perchè la Reggina è certamente pronta a fare lo stesso.Foggia e Lecce pronte ad allungare,con il Matera in agguato e in attesa di un passo falso.

Ci vorranno i nervi saldi,la grinta di sempre e tanta organizzazione. 3 elementi di cui le “vespe” si sono dimostrate ricche finora,questo è certo.

Una squadra che lotta per un sogno,e di conseguenza una città che ha ricominciato a crederci,un cuore che è tornato a battere.Attenti a non cadere nella tela del ragno.

Print Friendly, PDF & Email

Scrivi