Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.

Marchetti 6.0 – Incolpevole sul gol del vantaggio bergamasco, evita il possibile 0-2 a fine primo tempo con un’uscita perentoria su incursione di Kurtic. Nel secondo tempo, sbroglia una possibile occasione per il pari dell’Atalanta sul Papu Gomez. Sempre attento.

Bastos 5.0 – Torna titolare nella difesa a 3 proposta quest’oggi dal tecnico Inzaghi ma è quello che più di tutti sembra soffrire il modulo. Dalla sua parte infatti l’Atalanta produce le azioni più pericolose ed in occasione del gol si perde Petagna, lasciandolo incredibilmente solo in area. Nel secondo tempo continua a soffrire anche quando lla difesa passa a 4. Prestazione insufficiente.    

De Vrij 6.5 – Divide con Bastos le colpe sul gol del vantaggio nerazzurro ma da lì in poi sale in cattedra il solito Olandese volante e Petagna non vede più la palla. Nel secondo tempo effettua un paio di interventi provvidenziali che sbrogliano possibili azioni pericolose degli uomini di Gasperini.

Radu 5.5 – Anche il difensore rumeno incappa in una partita  così così. Al 21’ del primo tempo perde palla a centrocampo e da quell’azione nasce il gol del vantaggio atalantino. Le sue sovrapposizioni offensive di fatto si chiudono lì e nel secondo tempo si limita solo a difendere ma l’Atalanta, per sua fortuna, predilige il gioco sulla fascia sinistra quindi non la sua.

  1. Anderson 6.0 – Schierato un po’ a sorpresa come 4° di centrocampo, il brasiliano cerca di fare quel che può e parte abbastanza bene con un paio di affondi e dribbling dei suoi. Purtroppo alla lunga, sente il peso di giocare troppo lontano dalla porta e limita le sue giocate migliori per la fase di copertura. Nel secondo tempo inventa un assist delizioso per Biglia, smarcandolo a tu per tu con il portiere avversario, ma il capitano perde l’attimo sprecando un’occasione favorevolissima. (Dall’81’ Wallace 6.0 – Entra a dar manforte ad una difesa tutt’altro che imperforabile e compie un paio di interventi importanti nel momento di maggior spinta bergamasca).

Parolo 5.0 – Mai un sussulto in tutti i 90’ minuti. Parte col freno a mano tirato e finisce fermo. A centrocampo perde più palloni di quanti ne recupera, forse andava sostituito.

Biglia 6.0 – INei calci piazzati sembra avere il piede caldo ma per fortuna al 67’ lascia l’incarico dal dischetto ad Immobile dopo che la settimana scorsa aveva sbagliato il calcio di rigore contro il Crotone. Nel secondo tempo viene smarcato da un pallone delizioso offertogli da Felipe Anderson ma si inceppa sul più bello a tu per tu con Berisha.   

Lulic 6.0 – Il cross per il pareggio di Milinkovic è perfetto. Da lì inizia la sua gara, praticamente un tempo buttato per il laterale laziale. Nel secondo tempo va molto meglio ma becca un’ammonizione che gli farà saltare il prossimo match contro la Juventus, poiché diffidato.

Milinkovic-Savic 7.0 –  All’inizio parte davvero male. Perde una quantità di palloni e questo non è da lui ma si fa trovare pronto nell’occasione del gol del pareggio quando stacca in maniera imperiosa su Zukanovic ed infila l’ex Berisha. Nel secondo tempo sale in cattedra offrendo numerosi palloni ai compagni come quello per Immobile dal quale scaturisce il calcio di rigore. All’84’ rischia di farla grossa quando si divora il gol del possibile 3-1 ma per fortuna l’Atalanta non ne approfitta.

Luis Alberto 4.5 – Luis alias “Lupo” Alberto più che altro sembra un cagnolino abbandonato. Evanescente la prova dello spagnolo che non entra mai in partita tanto da essere sostituito dopo pochi minuti dall’inizio della ripresa. Se non è una bocciatura questa, poco ci manca. (Dal 54’ Patric 6.0 – Nella staffetta tra spagnoli, lui di sicuro incide di più sulla gara. Non che faccia chissà che ma svolge il suo compito e dal suo ingresso la Lazio, ridisegnata con un più congeniale 4-3-3, diventa padrona del campo).

Immobile 7.5 [IL MIGLIORE] – Pronti via e dopo 2 minuti spaventa subito Berisha con una gran conclusione che finisce di pochissimo a lato. Tuttavia nel primo tempo non riesce più a sfondare ma nella seconda metà di gara qualcuno gli grida la solita frase:” Cirù ce pienz tu?” e lui si esalta. Al 66’ si procura un calcio di rigore che lui stesso batte e trasforma spiazzando Berisha il quale è prodigioso su di lui 10’ dopo su un tiro dai 35’ metri a botta sicura. Indossa anche gli abiti dell’assist-man ma Milinkovic spreca sciaguratamente un suo assist di tacco al bacio. Esce tra l’ovazione del pubblico (Dall’85’ Djordjevic s.v. – Ei fu!)

All.  Inzaghi 5.5 – Contro la rivelazione del campionato, presenta una squadra con un modulo quasi speculare commettendo un grosso errore. La difesa a 3 soffre maledettamente il duo Petagna-Gomez con quest’ultimo che mette in ambasce più volte la retroguardia biancoceleste. Al 38’ si fa allontanare dall’arbitro Pairetto per proteste. Meglio il suo secondo, che indovina i cambi nella ripresa.

————

Atalanta : Berischa 5.0; Masiello 6.0, Zukanovic 5.0, Caldara 5.5; Conti 4.5, Konko 5.5 (Dal 27’ Grassi 5.5), Freuler 6.0, Spinazzola 6.0, Kurtic 5.0; Petagna 6.5, Gomez 6.5. All. Gasperini 5.0

 

STATISTICHE  DI  GARA  

LAZIO ATALANTA
57%Possesso Palla43%
21Tiri Totali9
12Tiri in porta3
9Tiri fuori 6
447 Passaggi 328
7Calci d’angolo3
0Fuorigioco 2
17Falli18
5Ammonizioni2
0Espulsioni *0

* Entrambi i tecnici, Inzaghi e Gasperini sono stati allontanati dall’arbitro ma il Regolamento per gli allenatori ed i dirigenti non prevede di mostrare il cartellino rosso pertanto non vengono riportati nella legenda.

Print Friendly, PDF & Email

Scrivi