Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.

La Sampdoria si prepara alla sfida di Ferrara, dove ritroverà ben 4 ex (Andrea Petagna, Lorenco Simic, Vasco Regini ed Emiliano Viviano) e Giampaolo sembra essere carico al punto giusto. Nel corso della conferenza stampa della vigilia, riportata dal sito ufficiale, il tecnico, pur riconoscendo che Atalanta Fiorentina e Torino stanno disputando una grande stagione, ha rivendicato i meriti della sua squadra, che fa parte a pieno titolo della corsa verso l’Europa, obiettivo concreto da provare a centrare a tutti i costi.  “La Samp è lì – ha affermato Giampaolo –  e non vedo perché debba essere considerata la ruota di scorta di qualcuno. Ovviamente meno sbagliamo più ci stiamo in quella corsa: mancano 13 partite alla fine e ogni partita va considerata uno scontro diretto“.

La Spal avversario di turno

La Spal lotta per la salvezza, ma il tecnico riconosce che si tratta di squadra organizzata anche se spesso non sa concretizzare la mole di gioco costruita, “una squadra con numeri, che ci ha sempre messo in difficoltà“.

Problemi di formazione: non convocati in 5

Saranno ben 5 gli assenti in casa Sampdoria: a Barreto e Caprari, già fuori da molto tempo, si aggiungono Ramirez e Tonelli. Infine, c’è Ekdal squalificato. Ma Giampaolo guarda avanti, deciso a giocarsi le sue carte: ” Confido di recuperare tutti quanto prima per poter disputare un finale di stagione all’altezza delle nostre ambizioni“.

Una partita da non sbagliare

Insomma, le idee sembrano chiare, ma adesso è il campo che dovrà dare una risposta: con la Spal è un’altra partita da non sbagliare. I ferraresi non vincono in casa dallo scorso 17 settembre e questa statistica terrorizza i tifosi blucerchiati, che temono, come accaduto con altre squadre, che proprio contro la Sampdoria ci possa essere il riscatto dell’avversario in difficoltà. Per evitare questo occorre tirare fuori gli artigli anche lontano dal “Ferraris”.

 

Print Friendly, PDF & Email

Scrivi