Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.

Sampdoria-Udinese: pareggio giusto nella diciottesima giornata di serie A. I blucerchiati sono stati inchiodati sul risultato ad occhiali da un’Udinese compatta e coriacea che poco ha concesso nel corso dell’intero incontro.

Primo tempo Sampdoria-Udinese

La squadra di Giampaolo si schiera con il solito 4-3-1-2 con Sala, il redivivo Silvestre, Skriniar e Regini davanti a Puggioni; a centrocampo Torreira vertice basso con Linetty e Barreto ai suoi lati; in avanti, Bruno Fernandes alle spalle della coppia Muriel e Quagliarella. Alvarez non è neanche in panchina, in quanto colpito da gastroenterite.

L’Udinese si schiera invece con un 4-3-3 in cui la linea di difesa è composta da Faraoni, Danilo, Felipe e Samir; a centrocampo agiscono Fofana, Hallfredsson e Badu; il tridente d’attacco è invece formato da De Paul, Zapata e Thereau. Un solo italiano in campo tra i friulani, ossia Faraoni.

Si comincia a gran ritmo con rapidi capovolgimenti di fronte. Al 3’ Quagliarella perde l’attimo giusto per il tiro. Altra occasione Samp in mischia conseguente a calcio d’angolo, con palla fuori di poco (5’). Gli ospiti rispondono al 9’ con Zapata che, lanciato in verticale, calcia bene verso Puggioni che respinge.

Al 12’ Del Neri è costretto a sprecare una sostituzione a causa dell’infortunio di Hallfredsson che, bloccato da un torcicollo, non ce la fa. Al suo posto entra Kums.
I blucerchiati cercano di fare la partita ma non riescono ad impensierire più di tanto gli ospiti, che compattano bene le linee e chiudono tutti gli spazi.
L’incontro scorre via in sostanziale equilibrio e senza sussulti tanto che si deve arrivare al 33’ per registrare un’ottima iniziativa di Torreira che intercetta un passaggio degli avversari e parte palla al piede verso la porta avversaria ma il tiro è da dimenticare.
Al 37’ ammonito Muriel per proteste a seguito di un fallo ai suoi danni non visto dall’arbitro.
Poco altro da registrare in un primo tempo che, iniziato a spron battuto da entrambe le squadre, è poi andato spegnendosi.

Secondo tempo Sampdoria-Udinese

Giampaolo tenta di dare una scossa ai suoi gettando subito nella mischia il ceco Schick al posto di Bruno Fernandes. I blucerchiati sembrano ripartire con determinazione e Quagliarella al 2’ impegna Karnezis con un colpo di testa. Poco dopo, finalmente si vede Muriel che carica il destro ma, tradito da una zolla, calcia a lato (9’).
Poco dopo, calcio di punizione dal limite, per fallo subito da Linetty, senza esito. Al 23’ ancora Quagliarella al tiro ma senza fortuna.
Intanto, l’Udinese sostituisce De Paul con Matos (19’).
A questo punto Giampaolo gioca la carta Praet al posto di Torreira (27’).
Tuttavia la squadra di casa non riesce a creare particolari pericoli agli avversari perché tenta di sfondare centralmente in verticale senza allargare il gioco sulle fasce, come sarebbe opportuno contro una squadra che riesce a compattarsi molto bene e a ribattere colpo su colpo, tentando delle sortite offensive quando possibile. Come al 35’ con un colpo di testa di Zapata il quale però non riesce a colpire bene il pallone.

La partita scivola quindi via inesorabilmente. Ci vorrebbe un episodio per sbloccarla. Cosa che potrebbe accadere al 36’ quando, su un errore in disimpegno di Thereau, Shick riesce a girarsi e calciare molto bene di sinistro sfiorando il palo.

Al 40’ tegola per Giampaolo a causa dell’infortunio di Sala: l’allenatore blucerchiato è quindi costretto a mandare in campo Pedro Pereira bruciandosi in pratica l’ultima sostituzione possibile.
Tra gli ospiti nel frattempo, Thereau viene sostituito da Evangelista (43’).

Cambia poco perché l’inerzia dell’incontro va verso il pareggio; la Samp non riesce a fare più di tanto e anzi sono i friulani a finire in avanti con una punizione, senza esito, al (47’).

Finisce quindi a reti inviolate una partita sostanzialmente equilibrata che la Samp non ha avuto idee e lucidità per sbloccare contro un avversario ben messo in campo. Adesso sosta natalizia, utile anche a riordinare le idee, prima della difficile trasferta di Napoli a gennaio.

Il Tabellino di Sampdoria-Udinese

Sampdoria (4-3-1-2): Puggioni, Sala (86’ Pedro Pereira), Silvestre, Skriniar, Regini, Linetty, Torreira, Barreto, Fernandes (46’ Schick), Muriel (73’ Praet), Quagliarella. A disposizione: Tozzo, Dodô, Palombo, Eramo, Cigarini, Djuricic, Krajnc, Pavlovic, Budimir. All. Giampaolo
Udinese (4-3-3): Karnezis, Faraoni, Danilo, Felipe, Samir, Fofana, Hallfredsson (12’ Kums), Badu, de Paul (64’ Matos), Zapata, Théréau (88’ Evangelista). A disposizione: Scuffet, Angella, Adnan, Wagué, Jankto, Perisan , Ewandro, Balic. All. Del Neri

Arbitro: Gavillucci Claudio (Sez. di Latina)
Ammoniti: 37’ Muriel (S), 56’ Faraoni (U)

Print Friendly, PDF & Email

Scrivi