Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.

La rete del capitano bianconero vale tre punti, bene anche Alex Sandro e Pjanic. Il Parma corre tanto ma non crea grandi pericoli. Il racconto della gara.

Parma vs Juventus: il primo tempo

Al Tardini di Parma va di scena il match inaugurale della Serie A 2019/2020. I ducali si presentano con il 4-3-3: Gervinho e Kulusevski a supporto della punta centrale Inglese. Nella Juve invece fuori tutti i nuovi innesti per dare spazio all’usato sicuro: Khedira, Matuidi e Higuain in campo dal primo minuto.

Sin dal fischio d’inizio Madama prende le redini del match ed attacca continuamente soprattutto da sinistra, dove Gagliolo va spesso in difficoltà quando si tratta di affrontare Douglas Costa. La prima occasione porta la firma, neanche a dirlo, di Cristiano Ronaldo: bello lo stacco del portoghese su assistenza di Khedira, che però finisce alto sulla traversa.

Embed from Getty Images

Il vantaggio degli ospiti arriva poco dopo, al 21esimo. Corner battuto da Pjanic, Sepe respinge di pugno ed Alex Sandro è il più lesto a recuperare la sfera. Conclusione al volo del brasiliano che di fatto si trasforma in un assist per Chiellini. Esterno destro del capitano bianconero che vale l’1-0. Poco dopo, su una grande giocata “sarriana” CR7 viene mandato in porta da Higuain, ma il campione spreca mandando a lato.

Il Parma ci prova con coraggio, senza però mai impensierire seriamente Szczesny. Gervinho tenta di aprire lo spazio ad Inglese con un paio di accelerazioni, ma i tentativi dell’ex Napoli sono velleitari. La Juve trova poi la rete del 2-0, con Douglas Costa che in contropiede lancia ancora Ronaldo. L’ex Real Madrid insacca con un tiro in diagonale ed esulta insieme ai compagni. Peccato che la VAR vanifichi il tutto segnalando un fuorigioco di partenza millimetro. Si va al riposo sull’1-0.

Parma vs Juventus: il secondo tempo

Ad inizio ripresa i ducali sembrano maggiormente in palla. Il pressing è più alto e la Juve va in difficoltà, tant’è che i singoli (prima De Sciglio, poi Chiellini) spesso sono indotti all’errore in fase d’impostazione. I sabaudi però tengono bene le scorribande avversarie, limitando i danni e cercando un possesso intelligente.

Le occasioni cominciano a latitare, frutto di una stanchezza fisica che fa perdere lucidità soprattutto agli ospiti, chiamati ad amministrare il minimo vantaggio senza abbassare troppo la guardia. L’unico pericoloso della ripresa è ancora Cristiano Ronaldo, che impegna un attento Sepe per almeno due volte.

Embed from Getty Images

Gli ingressi in campo di Rabiot e Bernardeschi al posto di Khedira e Douglas Costa dovrebbero alleggerire la pressione del Parma e facilitare la gestione juventina. I due però non entrano bene in partita e, tra palle perse e falli ingenui, mostrano come la Vecchia Signora debba ancora da soffrire prima di portare a casa i tre punti.

D’Aversa nel finale si gioca il tutto per tutto mettendo Karamoh e passando al 4-2-4, ma serve a poco. Con qualche brivido in extremis, per la verità neanche troppo serio, i Campioni d’Italia in carica espugnano il Tardini iniziando il loro campionato coi tre punti.

Fonte immagine principale: Pagina Twitter ufficiale della Juventus
Print Friendly, PDF & Email

Scrivi