Register
A password will be e-mailed to you.

Il Siracusa Calcio subisce una pesante sconfitta contro il Messina per disattenzione nel finale di gara.

La prima gara di campionato è stata archiviata con una pesante sconfitta per gli azzurri a Messina. La causa principale sono i molteplici errori difensivi che hanno influito molto sull’esito finale della gara. Sugli spalti sono circa 3000 i tifosi di casa mentre gli aretusei , probabilmente a causa dei disordini contro il Catania, non hanno potuto seguire i propri beniamini in trasferta per il divieto imposto dal prefetto.

L’inizio di gara non è tra i più spettacolari, le formazioni inizialmente si sono studiate attentamente in cerca di punti deboli per poter poi passare all’azione offensiva.
La gara si sblocca solo alla mezz’ora del secondo tempo quando Santurro atterra in area l’avversario subendo così il calcio di rigore realizzato successivamente da Pozzebon. Il Siracusa si ritrova incapace di agire, chiudendo così il primo tempo in svantaggio.

Qualche cosa cambia negli azzurri con l’inizio del secondo tempo, riuscendo a trovare il pareggio quasi subito con Valente su respinta di Russo. Il Pareggio della formazione di Mister Sottil (squalificato) arriva dopo aver dimostrato di riuscire a gestire bene il campo rispetto al primo tempo.
Al Messina viene assegnato un secondo rigore, ma una prodezza di Santurro evita il gol. I festeggiamenti dei tifosi rimasti a casa vengono strozzati dal gol del solito Pozzebon che porta in vantaggio la formazione di casa. Una difesa smarrita subisce poco dopo anche il terzo gol di Milinkovic chiudendo così una gara che deve solo far riflettere gli addetti ai lavori che manca ancora molto per poter mantenere la categoria in un campionato dalle difficoltà elevate.

Print Friendly, PDF & Email

Scrivi