Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.

SS Lazio distratta nel primo tempo, ma efficace nel secondo con un buon Crotone che si lascia andare nel finale.

ROMA – Tre punti importanti per la squadra di Inzaghi che consento di rilanciarsi in ottica Champions, un inizio di partita difficile dove gli avversari sono molto attenti alle manovre bianco-azzurre, si concedono anche qualche buona ripartenza che mette in difficoltà la difesa della SS Lazio.

Primo tempo tutto sommato molto equilibrato, dove i padroni di casa sono in difficoltà complice l’imprecisione soprattutto nella costruzione del gioco, non riescono a dare continuità, poche le occasioni da gol. Crotone che non avendo niente da perdere se la gioca a viso aperto.

Embed from Getty Images

La ripresa inizia come fotocopia del primo tempo, avvio difficoltoso dove un Crotone brillante mette in difficoltà la SS Lazio ma all’ 11’ dopo una progressione sulla sinistra di Immobile per il tocco vincente di Lukaku arriva il gol del vantaggio.

Il Crotone sembra restare in partita nonostante lo svantaggio, anche perché la SS Lazio rimane sempre disordinata e confusa. La partita comunque molto equilibrata con ripartenze da entrambe le parti non da particolari emozioni, tranne una traversa di Luis Alberto su calcio d’angolo.

Al 20’ escono Murgia e Milinkovic per Lulic e Leiva, che danno un po’ di brillantezza in mezzo al campo, infatti hanno portato la Lazio a sfiorare il raddoppio prima con Marusic, poi con Immobile e infine con Lulic, ma rimane sempre la difficoltà nella manovra offensiva.

Il raddoppio nasce sempre da un contropiede, questa volta di Lukaku, incornata di Immobile su assist pennellato di Lulic. La partita sembra ormai chiusa, Felipe Anderson sostituisce un buon Luis Alberto, che impatta bene sulla partita, prima con un assist per il gol di Lulic, poi con l rete su assist di Parolo. Primo centro in stagione per il brasiliano. La Lazio batte il Crotone 4 a 0 seppur con le difficoltà iniziali porta a casa un buon risultato, Crotone che sembrava potesse dare l’impressione di fare risultato ma la qualità sei bianco-celesti è maggiore della formazione allenata da Zenga.

La SS Lazio torna a vincere in casa e prende quota in classifica avvicinandosi in zona Champions, con una partita in meno. La cavalcata degli uomini di Inzaghi sta diventando veramente esaltante, ora testa all’Inter per provare a riprendere i nerazzurri.

Embed from Getty Images

LAZIO (3-4-2-1): Strakosha; Patric, de Vrij, Wallace; Marusic, Parolo, Murgia (20′ st Leiva), Lukaku; Luis Alberto (38′ st Felipe Anderson), Milinkovic (20′ st Lulic); Immobile. A disp. Vargic, Guerrieri, Basta, Bastos, Luiz Felipe, Radu, Jordao, Caicedo, Nani. All. Simone Inzaghi

CROTONE (3-5-2): Cordaz; Sampirisi (39′ st Faraoni), Ajeti, Ceccherini, Martella; Rohden, Mandragora, Barberis; Trotta, Budimir (39′ st Simy), Stoian (20′ st Tonev). A disp. Festa, Viscovo, Cabrera, Pavlovic, Aristoteles, Crociata, Kragl, Suljic. All. Walter Zenga

LE PAGELLE
Strakosha 6: Poco impegnato, si fa trovare pronto anche quando commette qualche sciocchezza.
Patric 6: Non una delle migliori prestazione, a volte disattento in uscita, ma sempre molto bravo nelle chiusure.
De Vrij 6: Un pilastro della difesa, come sempre ordinato e preciso.
Wallace 5,5: Ancora fuori forma, sbaglia tutti i passaggi, fa delle buone cose in copertura.
Marusic 5,5: Non il solito ma sulla fascia si fa valere, qualche errore come il gol divorato.
Lukaku 7: Gol e assist, sta crescendo molto, una riserva di lusso.
Parolo 6,5: Ottima prestazione da capitano, partita in crescendo, la ciliegina sulla torta è il sombrero a Martella lungo la linea del fondo.
Milinkovic 5,5: Sottotono e stanco, fatica a stare in partita.
Murgia 6: Tra luci e ombre, tanto cuore e agonismo ancora inesperto come regista.
Luis Alberto 6: Un piccolo fastidio muscolare condiziona la sua partita, ma è sempre molto utile.
Immobile 7: Assist e gol anche per lui in una partita complicata come questa. Grandissimo lottatore, è tornato.
Leiva 6: Rimette controllo a centrocampo, entra per dare ordine.
Lulic 7: Impatta molto bene sulla partita, anche per lui gol e assist, uno dei migliori in campo.
Anderson 7,5: In dieci minuti segna e fa segnare, sta tonando in condizione.

Fonte immagine in evidenza: repubblica.it
Print Friendly, PDF & Email

Scrivi