Cosa riguarda l’ecobonus

PUBBLICITA

L’ecobonus 2023 è un’agevolazione messa a disposizione dal governo , che riguarda i lavori concernenti la riqualificazione energetica. Questo bonus consiste in uno sconto  dell’IRPEF, che varia dal 50% al 65%; per i condomini lo sconto è superiore arriva fino all’85%. 

A differenza degli anni precedenti in cui l’ecobonus consisteva nella cessione di un credito o uno sconto in fattura, che ora non sono più possibili; per l’anno 2023 si è decisi di optare per la detrazione fiscale da inserire nella dichiarazione dei redditi e si riceverà la somma in 10 rate. 

L’ecobonus è stato emanato con la stessa manovre di Governo che riguarda il bonus mobili e bonus ristrutturazione, anche se quest’ultimo non è da confondere con l’ecobonus.

Cos’è l’ecobonus 2023?

L’ecobonus 2023 è una proroga dell’ecobonus già esistente, con una modifica nella modalità di ricezione dell’agevolazione, fino al 31 Dicembre 2024 per le spese di manutenzione e riqualificazione energetica di edifici già esistenti.

Quali sono i lavori che rientrano in questo bonus?

I lavori che rientrano con l’ecobonus 2023 concernenti le abitazioni indipendenti sono:

  • Riqualificazione energetica;
  • istallazione e manutenzione di pannelli solari;
  • rivestimento con materiale isolante di strutture verticali ed orizzontali, ovvero pareti, pavimenti e tetti
  • istallazione e manutenzione di climatizzatori e caldaie;
  • sostituzione ed istallazione di infissi.

Invece, per quanto riguarda i lavori che rientrano con l’ecobonus 2023 concernenti i condomini oltre a quelli precedentemente elencati si aggiunge la riparazione della struttura esterna dei luoghi comuni dell’edificio.

A chi è rivolto?

L’ecobonus 2023 può essere richiesto da tutti i contribuenti, anche se titolari di reddito d’impresa, che risultino possessori di un immobile. Per i titolari di reddito d’impresa può essere applicato l’ecobonus sono sull’immobile utilizzato per l’esercizio di attività aziendali.

Per essere più chiari chi può chiedere l’ecobonus sono:

  • persone fisiche che sono possessori di un’immobile;
  • enti pubblici e privati;
  • associazioni tra professionisti;
  • contribuenti possessori di reddito d’impresa (che siano persone fisiche o società).

Come richiedere questo bonus?

Per poter usufruire di questo bonus occorre presentare la Comunicazione ENEA, ovvero caricare sul portale la detrazione fiscale in cui vengono dichiarati tutti i lavori concernenti la riqualificazione energetica dell’immobile. La comunicazione deve essere caricata entro 90 giorni il termine dei lavori effettuati.

Una cosa fondamentale da aggiungere alla detrazione fiscale è un documento in cui vengono descritti in modo minuzioso tutti gli interventi effettuati sull’immobile che rientrano nell’ecobonus 2023.

PUBBLICITA
PUBBLICITA

Leggi anche

Milan – Inter Primavera finisce in parità goal di Kamate e Camarda

Milan - Inter Primavera finisce con un pareggio che non cambia il tema del campionato E' stato un derby molto intenso dove non sono mancate...

Lettere, trovati 33 chili di marijuana nella vegetazione

La scoperta a Lettere Stamattina nel comune di Lettere, si è svolta un'operazione congiunta dei Carabinieri della stazione locale e della sezione operativa di Castellammare...

Shedirpharma Sorrento grande vittoria contro Bari

Shedirpharma Sorrento come recita un focus dei canali ufficiali arriva una bella vittoria contro Bari Inizia con una vittoria l’era Esposito 2.0. Sorrento spazza via...

John Legend in concerto a Pompei, data e biglietti

Concerto evento di John Legend a Pompei John Legend si esibirà in due concerti intimi in Italia nel mese di giugno. Le location scelte per...

Ultime Notizie

PUBBLICITA