Gianni Ferreri, portatore sano di napoletanità

Gianni Ferreri step by step: scugnizzo, accordatore di pianoforti ed attore pluripremiato 

Poliedrico e virtuoso attore partenopeo, Gianni Ferreri da oltre 10 stagioni è tra i protagonisti della fiction Distretto di polizia; ma Ferreri ha alle spalle una lunghissima carriera iniziata all’età di 14 anni quando ebbe ad acquistare  un copione, quello di “Tre pecore viziose”, al prezzo di 350 lire.

Gianni Ferrei

Durante una diretta du Edijay, il canale TV di Magazine Pragma, Ferreri ha raccontato in sintesi il suo percorso professionale.

Gianni Ferreri: “Ero uno scugnizzo”

Abitavo nei pressi di Piazza del Carmine (“Miez ‘o Mercat). Ero uno scugnizzo. Stavo tutto il tempo per strada. Mi appendevo dietro ai tram per andare a mare a Mergellina. Per sottrarre me ed i miei amici dalla strada, il parroco della chiesa di Sant’Antonio Abate ci propose di metter su una compagnia amatoriale. Avevo 14 anni. Mi diede 500 lire per acquistare un copione a Port’Alba. Trovammo quello di “Tre pecore viziose”; lo pagammo 350 lire. I pochi spiccioli che avevamo ci avanzarono pure. Mettemmo in scena la commedia e mi cimentai come attore e come regista.
Gianni Ferreri

Da scugnizzo ad accordatore di pianoforti

“Poi la vita prese una piega diversa. Mi sposai. Avevo un mestiere; facevo l’accordatore di pianoforti. L’ho fatto per oltre 10 anni. Recitare? Non ci avevo più pensato.  Poi, un giorno mi chiesero di sostituire un attore in uno spettacolo e da quel momento ho cominciato a lavorare con  personaggi via via sempre più importanti come Isa Danieli, Rino Marcelli, Mario Scarpetta e tanti altri.
Gianni Ferreri

Gianni Ferreri, una carriera via via in ascesa

Da allora quella di Gianni Ferreri è stata una carriera via via in ascesa. L’attore partenopeo ha interpretato moltissimi ruoli in numerosi spettacoli teatrali e in altrettante produzioni cinematografiche. Lo ricordiamo ne La banda degli onesti, in Incantesimo napoletano (protagonista insieme a Marina Confalone), in Auguri professore, in Un posto al sole, solo per citare alcuni dei lavori di Ferreri. Ultimamente è entrato a far parte  anche dell’esilarante squadra di Casa Surace.
A noi della redazione piace ricordarlo anche in “Piccole cose di valore non quantificabile” uno straordinario cortometraggio del 1999, diretto da Paolo Genovese e Luca Miniero che, in quell’anno,  fece incetta di premi.

 

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

PUBBLICITA

LEGGI ANCHE

Pallacanestro Antoniana vince ancora contro Cercola

  Pallacanestro Antoniana è uno spettacolo. Il focus ufficiale della società che racconta la bella vittoria CHE SPETTACOLO L’ANTONIANA. Demolita Cercola 75-53, la Serie B è ad...

L’ultima generazione di smartphone 2024: innovazioni e tendenze

L'ultima generazione di smartphone 2024: innovazioni e tendenze tra tecnologia e design.

Annunciato sciopero Eav per giovedì 30 Maggio

Per giovedì 30 Maggio 2024 sarà previsto uno sciopero di quattro ore. Lo scioperò potrà causare disagi per coloro che usano i mezzi gestiti dalla società per spostarsi.

Francobollo dedicato a Mike Bongiorno

Nel centenario dalla sua nascita, emesso dal Ministero delle Imprese e del Made in Italy un francobollo dedicato a Mike Bongiorno.

ULTIME NOTIZIE

PUBBLICITA