Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.
0 0 Voto
Vota Articolo

In anteprima al Festival del Film di Roma è stato presentato il film “Trash” con la regia di Stephen Daldry e la sceneggiatura di Richard Curtis.

Una discarica immensa, rifiuti ovunque dal “profumo” orribile e poi due ragazzini che scavano fra i detriti e ritrovano un portafoglio. E` proprio quell’oggetto insignificante a divenire un reperto capace di cambiare la vita dei ragazzi per sempre.

“Abbiamo realizzato questo film leggendo ovviamente prima il libro di Andy Mulligan– afferma lo sceneggiatore Curtis durante la conferenza di presentazione – Ne sono rimasto affascinato e ho voluto subito che anche Stephen leggesse quello che avevo pensato e in questo modo nasce la nostra pellicola”.

Un film che lascia con il fiato sospeso lo spettatore per le stranezze che può far vivere agli attori stessi. Realizzare le scene all’interno di una discarica non è stato semplice ma al tempo stesso molto divertente da rendere un gruppo di lavoro una grande famiglia.

“Io vivo in Inghilterra – afferma il regista inglese Stephen Daldry – quindi in una realtà molto cinica. Ma trasferirsi per un lungo periodo in Brasile mi ha permesso di relazionarmi con una realtà diversa che ho apprezzato e che continua ad apprezzare per quello che mi ha regalato. Ovviamente è stato difficile relazionarsi con tutti, in quanto tutta la nostra equipe era del posto, ma lo spirito di squadra ha abbattuto ogni limite”.

 

Una storia di amicizia, è proprio questo che Stephen Daldry voleva mostrare, un semplice rapporto tra tre ragazzi che vivono un’esperienza fantastica dopo la scoperta di un portafoglio. La parola “favola” è quella giusta in quanto, pur vivendo in una realtà influenzata da problemi sociali, Daldry desidera semplicemente raccontare la spontaneità dei tre giovani attori che hanno contribuito alla realizzazione dei dialoghi e delle scene stesse.

“Abbiamo organizzato workshop per i ragazzi – afferma lo sceneggiatore – e durante questi incontri abbiamo scelto i tre attori che avrebbero interpretato i protagonisti della storia. Tre ragazzo semplici e davvero particolari pieni di storia che vogliono raccontare ma non era questo il nostro punto. Scavalchiamo ogni barriera sociale e facciamo vivere ai giovani la loro favola”.

Nel cast Rooney Mara, la giovane attrice celebre per i suoi ruoli in “Social Network”, “Millennium – Uomini che odiano le donne”, “Her” (al Festival di Roma nel 2013) e Martin Sheen, straordinario attore cinematografico e televisivo, protagonista di capolavori come “La rabbia giovane” di Terrence Malick e “Apocalypse Now” di Francis Ford Coppola, Golden Globe per la serie “West Wing – Tutti gli uomini del Presidente”. Rooney Mara sfila sul red carpet dell’Auditorium alle 19, con gli altri protagonisti del film: Eduardo Luis, Rickson Tevez, Gabriel Weinstein.

Si fugge e si scampa alla polizia che nota il portafoglio tra le mani dei ragazzi. Rafael e Gardo, dopo aver coinvolto l’amico Rato, affrontano una straordinaria avventura per scappare dalla polizia e scoprire i segreti contenuti nell’oggetto che si rivela un vero e proprio vaso di pandora.

Print Friendly, PDF & Email
0 0 Voto
Vota Articolo
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
0
Clicca qui e lasciaci un commento! Grazie.x
()
x