Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.

Giarre, avviso ai cittadini- Comunicato del comune:

Distretto Socio Sanitario di Giarre: entrano nel vivo gli interventi del PON Inclusione (ReI). Esaminate da Ottobre oltre 1500 domande per il Reddito di Inclusione(ReI), più di 400 solo a Giarre.

L’Assessore Li Mura: “I Servizi Sociali del Comune di Giarre dimostrano di essere una eccellenza anche in questo momento di difficoltà del’Ente. C’è grande professionalità e passione nel percepire fondi e programmare interventi a beneficio dei bisogni sociali emergenti in tutti i dieci comuni del Distretto di cui Giarre è capofila”.

Grazie a un finanziamento di 1.956.750 Euro sono stati reclutati di 18 Assistenti Sociali, di cui 6 per rafforzare il Segretariato Sociale e 12 il Sevizio Sociale Professionale, un Mediatore Familiare e un Mediatore al Lavoro. Verranno attivati complessivamente 120 tirocini in Aziende del territorio del Distretto, divisi in tre gruppi da 40 di cui di cui i primi inizieranno nella prima decade di Aprile seguiti da tre tutor. Sono in corso di erogazione voucher socioricreativi per attività ludica e di recupero scolastico dei minori in ludoteche e palestre convenzionate.

Sono stati ridisegnati e potenziati i servizi materiali e immateriali (ICT ed e-government) secondo con un modello organizzativo e tecnologico riproducibile ed estensibile ad altri ambiti del welfare distrettuale. Col finanziamento del PON Inclusione sarà possibile l’ampliamento della dotazione strumentale ed informatica (computer, stampanti/fotocopiatore/scanner, connessioni più potenti e wireless, etc.).

Per superare le criticità relative alla numerosità di uffici e attori che interagiscono è stato ritenuto indispensabile dotarsi di una Piattaforma gestionale e un Web Portal (A.2.c).
Sono stati programmati interventi di aiuto alle famiglie, quali: assistenza educativa domiciliare e territoriale, servizi di mediazione familiare, tirocini finalizzati all’inclusione sociale, all’autonomia delle persone e alla riabilitazione, inserimento di 36 persone in condizioni di vulnerabilità presso cooperative sociali di tipo B.

Print Friendly, PDF & Email

Scrivi