" "
Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.

AVERSA – All’ istituto Enrico Mattei, lunedì sera si è svolta la Gran Festa di Fine Anno. Un’organizzazione impeccabile, a chiusura di un anno scolastico ricco di iniziative che, spronano studenti e collettività. Una scuola aperta al futuro, al passato e al presente.

L’ ISISS Enrico Mattei è l’espressione positiva della buona scuola in una società in evoluzione, lo accertano i corsi che continuamente si aggiornano e alcuni si inseriscono. La grande novità del prossimo anno scolastico 2018/2019, sarà il percorso quadriennale ad indirizzo tecnico di “Amministrazione, Finanza e Marketing” avente lo stesso valore del corso di studi di cinque anni. L’istituto Mattei di Aversa, è risultato tra le cento scuole che in tutta Italia sono state autorizzate alla sperimentazione del corso. I ragazzi ammessi alla frequenza del corso, avranno la stessa possibilità di iscriversi all’università con un anno di anticipo, oppure, di inserirsi nel mondo del lavoro.
Un anno ricco di impegni, gli studenti indaffarati nei vari progetti, hanno affiancato le molteplici associazioni turistiche del territorio normanno che, sempre più, aprono ai tesori della città di Aversa. Ultimo, l’evento dello scorso week endAversa: l’abbandono e la follia” organizzato dall’istituto scolastico Mattei con il patrocinio della Città di Aversa e in collaborazione con la Diocesi, l’Ufficio Beni culturali ecclesiastici, l’ex Opg, l’Archivio storico della Maddalena, l’Asl e Nostos teatro. Sono state effettuate visite guidate teatralizzate messe in scena dagli studenti. Il percorso effettuato ha abbracciato siti storici di rilievo come il Complesso dell’Annunziata, il Chiostro di San Bernardino, per citarne alcuni.

La  Gran Festa di Fine Anno

è stata aperta dagli ospiti d’onore, le Note Fluttuanti, gruppo composto da persone con diversità, appartenenti al Centro Studi della Scoliosi di Napoli – ai quali – è stata consegnata la targa ricordo della partecipazione. Il preside del Mattei, il dottor G. Manica con la partecipazione delle insegnanti di Scienze motorie e sportive, hanno poi consegnato le medaglie agli studenti per il progetto Sport a scuola per tutti; premiata per la categoria femminile, per l’impegno profuso: Carmela De Simone, Adele D’Angelo; per la categoria maschile: tennis tavolo, Daniele D’Antonio; per il calcio balilla: Villano Raffaele e Bellopede Vincenzo.

“Una serata, momento conclusivo di una scuola viva, attiva. Si è potuto vedere stasera, l’impegno profuso in queste settimane dai nostri ragazzi e, constatare una scuola in movimento, laboratoriale. Un’occasione, questa, per mostrare tutti gli indirizzi, sia di studi che progetti effettuati.” ha riferito il preside, dott. Manica.

Dopo i saluti di rito e le premiazioni, i quattro presentatori, discenti dell’istituto, si sono sperimentati sul palco, e con loro, i tanti studenti che con euforia e impegno si sono dilettati in un vero e proprio spettacolo, con tanto di performance canore, danzanti e recitative; infine, non potevano mancare le sfilate di moda.
Una collaborazione discenti-docenti che ha colpito genitori e pubblico presente. Non solo svago, risate e gioco ma anche performance teatrali come la pièce sul femminicidio, toccante non solo per l’interpretazione, ma anche dal forte impatto scenico: Mi chiamo Valentina e credo nell’amore. Ragazze con cappuccio bianco e a testa bassa, fanno da cornice alla protagonista Valentina: identità smarrite, impaurite.


“Mio marito mi mette le mani addosso abitualmente. Se mi trucco troppo un ceffone, se mi vesto bene un ceffone, anche se lo faccio per lui. La mattina spero che non si sveglia storto altrimenti sennò la sera so dolori. Non me l’ero immaginato così…Mi chiamo… nemmeno me lo ricordo più, come mi chiamo[..] Ma non ho sbagliato quel giorno ad andarmene via, non è colpa mia! Non è colpa mia! Mi chiamo Valentina e credo nell’amore!”

Solo alla fine, come per Valentina, troveranno il coraggio di alzare lo sguardo, e liberato il capo, di denunciare il loro: No al femmminicidio. La conclusione dell’evento, ha visto nell’ultima sfilata, la premiazione di   Miss e Mister Mattei 2018. Ora, avanzano gli esami per i maturandi!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami