Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.

“Pipì sospesa”, una fantasiosa iniziativa tutta Made in Napoli. In cosa consiste? Ve lo spieghiamo noi.

Napoli, record di turisti

Negli ultimi anni Napoli è entrata a far parte della top 20 delle mete turistiche più ricercate al mondo. A Dicembre, dall’Immacolata a Natale, a Napoli si è registrato un vero e proprio record di presenze. Ma la città non è pronta del tutto a reggere l’impatto dell’ondata turistica.  Oltre ad un sistema di trasporti non sempre affidabile, la difficoltà maggiormente segnalata dai turisti è quella legata alla carenza di toilette pubbliche.

Napoli

Pipì sospesa, l’iniziativa lanciata da Gianni Simioli

La filosofia del napoletano è quella di prendere atto dei problemi e attraverso l’ironia e la fantasia cercare la soluzione. La soluzione  non è sempre la più “ortodossa”, ma l’ironia è l’espediente che da secoli aiuta il popolo partenopeo a superare la tragicità di talune situazioni.

L’iniziativa “Pipì sospesa” è la soluzione ad una problematica segnalata dagli ascoltatori di Radio Marte. A raccogliere le segnalazioni è stato Gianni Simioli nel suo programma “La Radiazza”, in onda tutti i giorni.

Dove  soggiornare a Napoli

http:// Booking.com

Consumazione obbligatoria? No, c’è la “Pipì sospesa”

Gianni Simioli, sulla scorta delle lamentele raccolte dai propri ascoltatori ha lanciato l’iniziativa/gioco “Pipì sospesa”. Ecco in cosa consiste.

Il problema: La carenza di toilette pubbliche costringe i turisti a richiedere l’utilizzo della toilette nei bar della città. Tale richiesta, divenuta sempre più frequente, ha creato non poche difficoltà ai proprietari dei bar che, in alcuni casi, hanno iniziato a richiedere la consumazione obbligatoria per accedere alla toilette.

Soluzione proposta da Gianni Simioli: Chiunque consumi un caffè nei bar di Napoli e non usufruisce della toilette, può comunicare al barista che lascia a chi ne avrà bisogno, la possibilità di usufruirne, anche senza consumare.

L’iniziativa segue la filosofia del caffè sospeso, l’usanza partenopea di lasciar pagato un caffè a chi non può permetterselo. Nel caso della “pipì sospesa” si dona la possibilità di usufruire gratuitamente della toilette, il che si traduce nel piacere di visitare la città e in un’occasione di sorriso.

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Scrivi