" "
Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.

Portici, una città sconvolta dalla tragedia che si è consumata ieri sera (27 luglio) in Via Libertà, al civico 216  dove Giovanni Fabbrocino, 65enne, ha accoltellato Maria Adalgisa Nicolai, 58 anni, ricercatrice di Scienze e Tecnologie Alimentari alla Facoltà di Agraria dell’Università Federico II di Napoli.

Dopo aver brutalmente ucciso la donna, il 65enne si è suicidato, lanciandosi dal balcone dell’abitazione. Sotto shock i vicini che hanno udito il tonfo. Sono stati proprio loro ad allertare le forze dell’ordine.

Leggi anche: Tragedia a Portici, uccide la compagna, poi si toglie la vita lanciandosi dal balcone

Portici – Prime indiscrezioni

Da prime indiscrezioni, pare che l’uomo fosse terrorizzato dall’idea di contagiarsi e accusava la ricercatrice di sottovalutare l’emergenza sanitaria  legata alla diffusione del coronavirus. Lei desiderava andare in vacanza. Lui non usciva più di casa da marzo e voleva addirittura che anche lei non andasse a lavorare.

I funerali

I funerali di Maria Adalgisa Nicolai si svolgeranno domani a San Severino Lucano, in provincia di Potenza, sua città natale. La donna si era trasferita a Portici per via della Facoltà di Agraria dell’Università Federico II di Napoli, che ha sede proprio a Portici. Il sindaco di San Severino Lucano, Franco Fiore,  ha proclamato il lutto cittadino.

 

Leggi le altre news della settimana:

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami