Bonus Maroni 2023, come funziona l’agevolazione per chi decide di non andare in pensione?

PUBBLICITA

La Legge di Bilancio 2023 ha riproposto il bonus Maroni ovvero l’agevolazione pensata nei confonti di chi, pur avendo maturato il diritto a Quota 103, decide di rimandare l’uscita dal lavoro. Di seguito tutti i dettagli.

 

Bonus Maroni 2023, che cos’è e a chi spetta?

Il bonus Maroni 2023 è uno sgravio contributivo concesso ai lavoratori che, pur maturando i requisiti pensionistici per Quota 103, decidono di rimanere a lavoro. L’agevolazione deve il suo nome dall’ex Ministro per il Welfare Roberto Maroni scomparso a novembre 2022, che aveva predisposto uno strumento molto simile rimasto in vigore fino al 2007.

Per quanto riguarda gli aventi diritto, il contributo è destinato ai lavoratori dipendenti del settore pubblico e privato che, pur avendo maturato entro il 31 dicembre 2023 i requisiti per la pensione anticipata Quota 103, scelgono di ritardare la loro uscita dal mondo del lavoro e di aspettare di poter andare in pensione con il trattamento di vecchiaia ordinario pari a 67 anni e almeno 20 anni di contributi.

Bonus Maroni 2023, a quanto ammonta l’esonero?

L’esonero ammonta al 9% del totale dei contributi da versare e tale somma non sarà destinata all’ente di previdenza ma confluirà nello stipendio netto del lavoratore. In altre parole quindi nei confronti di chi decide di ritardare l’accesso alla pensione è prevista la possibilità di percepire uno stipendio più sostanzioso in quanto vengono ridotti i contributi a carico del lavoratore che il datore di lavoro trattiene in busta paga.

Più nello specifico l’esonero contributivo riguarda la quota dei contributi a carico del lavoratore dovuti all’assicurazione generale obbligatoria per l’invalidità, la vecchiaia ed i superstiti (IVS) dei lavoratori dipendenti e alle forme sostitutive della medesima (pari a circa il 9,19%).

Bonus Maroni 2023, quando sarà operativo?

Purtroppo il bonus Maroni fa parte di tutti quei bonus che, nonostante siano stati approvati dalla Legge di Bilancio 2023, risultano inattivi a causa della mancanza dei decreti attuativi necessari a renderli operativi. Per ora infatti esiste solo la norma istitutiva di Quota 103 e del corrispondente bonus Maroni, per l’attuazione della misura si è ancora in attesa del relativo Decreto da parte del Ministro del Lavoro che sarebbe dovuto essere emanato entro il 31 gennaio 2023.

PUBBLICITA

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

LEGGI ANCHE

Serie A, probabili formazioni e dove vedere le partite della 33^ giornata in TV e in streaming

Stasera alle 18:30 inizia la trentatreesima giornata del campionato di Serie A. Sarà possibile seguire tutte le gare del turno tramite l’app di DAZN su...

L’Inter conquista il suo ventesimo scudetto

Inter scudetto, derby e seconda stella L'Inter conquista il suo ventesimo scudetto battendo il Milan con il risultato di 1-2 nel derby di Milano. Con...

Campania, allerta meteo per pioggia, i dettagli

La Protezione Civile della Regione Campania ha diffuso un avviso di allerta meteo valido su quasi tutto il territorio regionale. La Protezione civile regionale ha...

Pallacanestro Antoniana una vittoria importantissima

Pallacanestro Antoniana una vittoria davvero importante. Il focus ufficiale della società Trentaquattro minuti di battaglia vera, poi la Bioverde inserisce le marce alte e scappa...

ULTIME NOTIZIE

PUBBLICITA