La Protezione Civile Campania testa la reazione al sisma con una simulazione

Nella giornata del 22 Aprile 2024 nella zona dei Campi Flegrei è stata simulata un’onda sismica per testare la reazione della popolazione. La simulazione è stata organizzata dalla Protezione Civile Campania e l’osservatorio vesuviano.

Per la simulazione sono stati previsti due sciami sismici, una alle 08:30 e la seconda alle ore 10:30. L’osservatorio vesuviano ha avvertito la popolazione con due comunicati e la magnitudo dei sisma è stata pari a 4.3.

Dopo il secondo sciame sismico è intervenuto il centro coordinamento soccorsi perchè è aumentata l’intensità della scossa e di conseguenza la segnalazione dei danni. Ad intervenire sono stati i Vigili del Fuoco, tecnici della Regione e dei Comuni e la Protezione Civile della Campania.

Nella simulazione la Protezione Civile della Campania si è messa in contatto con la Protezione Civile Nazionale che si è detta pronta ad intervenire in caso di necessità. Questa simulazione è stato un modo per testare la reazione della popolazione, ma anche della radiocomunicazione tra i Comuni, i posti di Comando, la Regione e i soccorsi Nazionali.

Italo Giulivo, direttore della Protezione Civile Campania, ha dichiarato “É stata fatta la richiesta dello stato di mobilitazione per chiedere aiuto al sistema delle regioni al servizio nazionale di protezione civile per far confluire se servono eventuali ulteriori colonne mobili regionali sul territorio della Campania, compreso il volontariato per dare una mano all’assistenza della popolazione rispetto alle tante criticità che vengono segnalate. L’intensità nello scenario di esercitazione di oggi ci ha portato a testare i posti di comando e i contatti rapidi tra i funzionari nella Protezione Civile con i dipartimenti nei diversi Comuni, per evitare tempi morti nel mettere in atto procedure che sono sempre importanti in queste fasi.

Fonte: Ansa.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

PUBBLICITA

LEGGI ANCHE

Amalfi Coast – Sambuco saluta lo Stabiese Marcello Esposito

  Amalfi Coast - Sambuco arriva il comunicato della società con il saluto al Direttore Marcello Esposito Termina dopo sette mesi intensi, vissuti con la proverbiale...

Generazione Vincente Napoli Basket arriva Zach Copeland

L agGenerazione Vincente Napoli Basket apre alla campagna acquisti per la prossima stagione

Monster – L’angolo del Nerd e dell’Otaku

Il giovane e brillante medico giapponese Kenzo Tenma, emigrato in Germania per motivi di studio, opera e salva un bambino gravemente ferito alla testa, Johan Liebert. Quest'ultimo e sua sorella Anna sono gli unici sopravvissuti al massacro della loro famiglia. Tuttavia Kenzo, per salvare il bambino, si era rifiutato di operare il Sindaco di Dusseldorf.  All'improvviso tutti i detrattori di Kenzo muoiono in circostanze misteriose e i due fratelli scompaiono. Nove anni dopo il dottore scopre una verità sconvolgente: Johan aveva ucciso i suoi genitori ed era stata la sorella stessa a sparargli. Inoltre il ragazzo è responsabile di una serie di omicidi in tutta la Germania. Sentendosi colpevole di aver salvato un vero e proprio mostro, Kenzo (aiutato dalla sorella di Johan, che nel frattempo ha cambiato nome) decide di cercare Johan ed ucciderlo. Il suo viaggio lo porterà a visitare l'intera Germania ancora divisa, imbattendosi in una misteriosa organizzazione, nota come 511 Kinderheim.

Napoli, chiusure in diverse strade del Vomero per i prossimi mesi, tutti i dettagli

Le strade del quartiere di Napoli "Vomero" subiranno lavori nei prossimi due mesi. Dal 20 maggio al 17 luglio 2024, e-Distribuzione Spa eseguirà scavi...

ULTIME NOTIZIE

PUBBLICITA