Detti napoletani: A Natale tutte scurzetelle, a Pasca tutte mullechelle 

PUBBLICITA

A Natale tutte scurzetelle, a Pasca tutte mullechelle – si tratta di un modo di dire squisitamente partenopeo che sottolinea i pantagruelici pasti tipici delle festività natalizie.

Tra le tante delizie portate in tavola in questi giorni di molliche ce ne sono davvero tante: quelle dei casatielli, delle pastiere, dei rustici, delle pizze di pasta. Ad abbondare, invece, durante i giorni di Natale sono i residui della frutta secca che restano sulle tavole dopo il pranzo o la cena della Vigilia: noci, nocciole, arachidi, castagne, pistacchi.

Ecco perché a Napoli si dice che A Natale tutte scurzetelle (scorzette), a Pasca (Pasqua) tutte mullechelle (molliche).

Detti napoletani: A Natale tutte scurzetelle, a Pasca tutte mullechelle 

Vacanze a Pasqua

 

PUBBLICITA

LEGGI ANCHE

Robotica e automazione nel settore dell’alimentazione, tra sicurezza ed efficienza

Robotica e automazione nel settore dell'alimentazione: insieme per trasformare l'industria e garantire sostenibilità.

“Tutta la vita che resta” di Roberta Recchia, recensione

Le tragedie e le rinascite della famiglia Ansaldo: Roberta Recchia debutta con "Tutta la vita che resta", edito da Rizzoli.

La Protezione Civile Campania testa la reazione al sisma con una simulazione

La Protezione Civile Campania in collaborazione con l'osservatorio vesuviano con una simulazione di un sisma ha testato la reazione dei cittadini. La zona interessata dalla simulazione è i Campi Flegrei.

Detti napoletani sui medici e sulle cure mediche

I detti napoletani riflettono la saggezza popolare spesso con un pizzico di ironia e un profondo senso della realtà.

ULTIME NOTIZIE

PUBBLICITA