" "
Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.

La scappatella può rovinarti la vita

La scappatella può rovinarti la vita, quante volte hai pensato che la tua vita matrimoniale, piuttosto che quella con la tua tua fidanzata, storica o no, sia monotona, tanto per gli uomini quanto per donne.

I rapporti logori, magari iniziati in età quasi adolescenziale, sfociati in matrimoni di puro amore che portano, nel lungo periodo, a far sfaldare lo stesso sentimento, piuttosto che il matrimonio, sono spesso conditi dalle stesse e oramai diventate insopportabili abitudini che portano entrambe le parti, a volte contemporaneamente, a volte a scoppio ritardato l’uno dall’altra, a cercare un pizzico di novità extra matrimoniale, extra fidanzamento.

E’ la convivenza nella stessa casa, anche per persone non necessariamente sposate, sia etero che omosessuali, a portare alla ricerca di una novità.

Magari si pensa che cercare un’alternativa, che sia bramata appositamente sul web o un che sia un incontro fortuito, sia utile alla coppia.

Capita al supermercato piuttosto che alla fermata dell’autobus con il ragazzo che vedi tutti i giorni e che ti fa un sorriso di circostanza.

Spesso questo viene scambiato per tutt’altro ma il tizio ti fa sesso dalla testa ai piedi e lo vuoi nel tuo letto il più presto possibile.

Apparenti e generose ragazze disponibili trovate su un’app per single piuttosto che in altre dove si ricerca, appositamernte, una divagazione dalla vita di coppia e che potrebbe far tornare il rapporto con la tua metà più eccitante, spesso sono dense di pericoli, magari inimagginabili, non sai, finchè non caschi nel tranello, quanti ce ne possono essere.

REALTA’ E FINZIONE

Sia la realtà che la finzione ci portano a riflettere che per una, diciamo così, divagazione -per non essere volgari e dire esattamente quello che dovremmo dire- portremmo incorrere in seri, serissimi guai!

Ci sono quelle situazioni dove la donna matura seduce il ragazzino, spesso accade che sia l’insegnante delle ripetizioni che seduce il minore, come abbiamo letto da poco dove una donna matura, sposata e con un figlio  è rimasta incinta del minore in oggetto.

E successo a Prato, lei 31 anni, lui 14, è stata arrestata, naturalmente.

Inizialmente erano «atti sessuali nei confronti di un minore», poi «violenza sessuale» e infine «violenza sessuale per induzione».

La donna aveva contatti con altri ragazzini “che riteniamo minori”, disse il Procuratore Nicolosi.

Il marito della donna sapeva di non essere il padre, ma ha coperto la situazione della moglie.

ALTRE AVVENTURE

Per non parlare dei casi di uomini apparentemente ed integerrimamente eterosessuali che si lasciano trasportare dal desiderio di provare nuove emozioni, spesso con ragazzini, minori o no.

I problemi sorgono nel momento in cui non si sa esattamente con chi stai avendo a che fare.

La scappatella può rovinarti la vita

Un celebre libro di uno notorio scrittore statunitense, John Grisham, intitolato I CONFRATELLI narra di questi giudici imprigionati in un istituto federale di minima sicurezza che, con la compiacenza del loro legale, organizzano una serie di ricatti a ricche prede da depredare dei propri averi, scelti accuratamente.

Le inconsapevoli vittime erano uomini di mezza età, evidentemente con una latente sessualaità gay o bisex non dichiarata, che venivano affascinati da spendidi giovanotti disponibili, ma altro non era che una trappola orchestrata da questi giudici.

LA REALTA’ E’ MENO ASSURDA DELLA FINZIONE

Ecco, le cronache ci raccontano di casi di persone rovinate da questi ricatti, come recentemente a Montebelluna lo scorso luglio, dove un proprietario di un bar è caduto con tutti i pantaloni nella trappola.

Dopo avere ottenuto fotò ose della vittima è stato ricattato, costui si è rovinato la vita e, sebbene abbia tentato tramite un hacker di sistemare la situazione, anche quest’ultimo, in seconda battuta lo ha ricattato.

L’essere umano è debole, la carne è debole, lo dimostrano tutte queste situazioni.

STALKING

Si finisce sempre ad essere vittime dei propri desideri.

Chi di malaffare vive, spesso altro non fa che escogitare sistemi per appropiarsi indebitamente dei beni altrui.

Le debolezze dell’uomo sono sistematicamente studiate da questi brutti ceffi per guadagnarci sopra.

Essere stolkizzato, sia donne che uomini, oggi è preservato dai vari sportelli anti-stalking, presenti in tutte le città, ai quali bisogna rivolgersi per consulenze.

Ma bisogna DENUNCIARE!

PAURA e VERGOGNA

Sono la causa per cui, quasi sempre, le vittime si rovinano senza poi cavarne un ragno dal buco.

Si perchè quando si è ricattati per non essere svergognati in piazza si PAGA l’estortore credendo di farla franca.

Chi ha visto dei polizieschi dove di mezzo c’è un ricatto sa che il delinquente non finisce mai di chiedere.

Le richieste economiche portano spesso la vittima a compiere azioni illegali per liberarsi del problema estortivo senza però risolvere pienamente il problema.

DENUNCIARE

L’unico modo di liberarsi del problema dovrebbe essere in maniera legale e pulita senza sotterfugi.

La scappatella può rovinarti la vita

Bisogna mettere a nudo il proprio peccato originale da cui è iniziato tutto.

Alla fine, se rimane l’unico modo per avere pace, è bene farlo.

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami