Registrati
Ti sarà inviata una password per E-mail

Tutto pronto per la notte degli Oscar, la notte più attesa dal cinema mondiale

Mancano poche ore alla proclamazione dei vincitori.

Non ci resta dunque che aspettare per conoscere i nomi di coloro che stringeranno tra le mani l’ambita statuetta.

Una donna per l’Italia

In questa edizione degli Oscar, l’Italia partecipa con  un solo rappresentante, una donna.

Si tratta di Sara Pichelli, classe 1983, marchigiana.

Sara è la disegnatrice di Miles Morales il personaggio che nel film d’animazione “Spider-Man: into the Spider-Verse” ha assunto l’identità dell’Uomo Ragno in seguito alla scomparsa di Peter Parker.

Miles Morales è il primo afroamericano ad indossare il costume del supereroe.

Il film d’animazione, diretto da Bob Persichetti, Peter Ramsey e Rodney Rothman, è candidato nella categoria “Miglior film d’animazione” agli Oscar 2019.

Il film si è distinto proprio per lo stile della disegnatrice combinato con la tecnologia di Sony Pictures Animation: una tecnica rivoluzionaria che ha reso ogni fotogramma una vera e propria vignetta.

Sara Pichelli, per la quale tutti noi faremo il tifo questa notte, ha iniziato la sua carriera nell’animazione come storyboarder e character designer, per poi entrare nell’industria del fumetto, lavorando nella serie a fumetti di Star Trek per la IDW Publishing come assistente di David Messina.

In seguito alla vittoria di un contest internazionale alla ricerca di nuovi talenti, Sara è stata assunta dalla Marvel Comics.

(Foto d Instagram)

Pichelli, Marvel e Miles: pari opportunità ed inclusione sociale

Il fumetto è un’arte che ha il potere di veicolare tanti messaggi.

Miles Morales, il personaggio nato dalla matita di Sara Pichelli per Marvel,  ha origini portoricane e parla un linguaggio moderno.

Morales dunque racconta al pubblico una realtà attuale e lancia un chiaro messaggio di inclusione sociale.

Inoltre, la Marvel, grazie al progetto ‘Diversity’, che si occupa della diversificazione di genere all’interno dei fumetti, sta inserendo nelle sue storie un numero sempre crescente di supereroine.

Anche il numero di creatrici ed editor donne è in continua espansione,

Grande attesa dunque questa notte per Sara e per l’Italia

Grande attesa e grande emozione.

La talentuosa disegnatrice, in una recente intervista, ha dichiarato: “Ovviamente è scontato dire che è un onore perché è bello quando lavorano su prodotti fumettistici, ne riconoscono la paternità e li rispettano, infatti Spider-verse ha un enorme rispetto del medium-fumetto, della storia e della parte che riguarda me, che è la parte grafica. Sicuramente è una grande emozione”.

 

 

(Foto profilo Facebook)

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Scrivi