Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.

Estate 2019, il gelato si conferma uno degli alimenti più amati dagli italiani.

Il caldo  quest’anno si è fatto attendere, ma quando è arrivato ha steso tutti. L’estate è partita immediatamente torrida, con temperature oltre la media stagionale in tutta l’Europa.

In Italia, le condizioni climatiche in atto hanno contribuito ad aumentare in maniera piuttosto incisiva il consumo di gelati, in particolar modo di quelli alla frutta ed artigianali.

Un vero e proprio boom di coni e di coppette, tanto da preferire il consumo di gelato come pasto alternativo nelle pause di lavoro, ma anche in situazioni di relax  come al mare e/o a cena durante una passeggiata.

Gusti storici e non solo

Tra i gelati, gli italiani sembrano preferire quelli artigianali nei gusti storici, ma negli ultimi anni sta crescendo la tendenza ad accostare ai gusti tradizionali anche quelli per clienti più esigenti. Ed ecco che nascono i gusti “a km zero”, quelli light, quelli al vino e ai formaggi DOP.

Un gelato scenografico, quello all’azoto liquido

C’e chi ancora diffida del gelato all’azoto liquido. In realtà, nella preparazione del gelato all’azoto liquido non c’è nulla di chimico.

Anzi, il gelato all’azoto liquido è un gelato piuttosto salutare perché ha pochi grassi, è particolarmente cremoso e dà una minore sensazione di freddo in bocca, spiacevole per qualcuno.

Il gelato all’azoto liquido si prepara aggiungendo alla base prescelta dell’azoto liquido, un gas innocuo e sicuro per la salute, ad una temperatura di -196°C.

L’effetto è piuttosto scenografico: una nuvola di fumo, dovuta al freddo, accompagna la preparazione del gelato che di solito viene effettuata in presenza del cliente.

Gelato all'azoto liquido

Gelato artigianale: quante calorie?

Le calorie dei vari tipi di gelato variano molto a seconda del tipo: un gelato alle creme (che contiene più latte e uova) è più calorico di uno alla frutta, che contiene più o meno la stessa quantità di zucchero, ma meno uova e meno latte.

Ecco qualche dato che potrà aiutarvi nella scelta del cono e/o della coppetta.

  • Un cono medio alla frutta apporta intorno alle 130 calorie.
  • Uno alla crema circa 190 calorie.
  • Uno al cioccolato circa 240 calorie.
  • Uno con panna, cacao e mandorle, può apportare anche più di 300 calorie.

 

Correlati: COME PORTARE IN CASA LA TRADIZIONE DEL GELATO

 

Print Friendly, PDF & Email

Scrivi

Paperblog