" "
Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.

Colorato, aromatico, versatile: il riso venere o riso nero ha delle caratteristiche fondamentali per l’alimentazione e per il benessere. Ecco come si può mangiare

Si tratta di un riso coltivato da tempo in Italia, nell’area della Pianura Padana, in particolare la zona di Novara, ed è ottenuto incrociando una varietà originaria della Cina.

Si differenzia dal riso comune non solo per il colore, il profumo ed il gusto, ma anche per alcune sue peculiarità: ha un contenuto di ferro quattro volte superiore al riso comune ed il doppio del selenio (che svolge un’importante attività antiossidante, utile per il miglioramento delle difese immunitarie, e per ritardare l’invecchiamento), ha un alto contenuto di antociani, ovvero sostanze vegetali presenti anche nei mirtilli ed in altri vegetali, capaci di catturare i radicali liberi ed evitare l’ossidazione, che conferiscono al riso Venere proprio il suo caratteristico colorito nero.

Non è molto usato nelle nostre cucine probabilmente perché poco conosciuto o anche perchè ha un prezzo più elevato del riso comune. Inoltre, ha tempi di cottura un pò più lunghi in quanto cuoce per circa 40 minuti in acqua bollente mentre quasi 25 minuti in pentola a pressione.
Ma per la sua bontà ne vale la pena.

Ha delle caratteristiche proprie di pochi alimenti è molto digeribile, ma prolunga il senso di sazietà. Essendo un riso integrale non privato della crusca non determina repentini innalzamenti dell’indice glicemico e questo lo rende ideale per le diete ipocaloriche ma anche per soggetti diabetici. E’ assolutamente privo di glutine per cui può essere tranquillamente assunto da persone celiache sia tal quale sia sottoforma di farine o pane.

Può essere usato nelle minestre, nelle zuppe, è ottimo per i risotti e le insalate di riso, ma può essere anche un semplice contorno.

Grazie al suo aroma può essere utilizzato come infuso, basta infatti lasciare per una decina di minuti un cucchiaino in una tazza di acqua calda, è una sorta di tisana con un sapore leggermente amarognolo, ma che ha caratteristiche notevoli: rimineralizzante, antianemico e antiinvecchiamento.

Nella foto principale Riso nero o Riso Venere al nero di seppia e piselli/Foto di Flavia Cenciarini/Fonte foto: Flickr
Print Friendly, PDF & Email

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami