Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.
0 0 Voto
Vota Articolo

Il cibo spazzatura è un tipo di alimentazione che sembra essere prediletta a discapito della salute e cibo sano. Da sempre si evidenzia di quanto possa far male, ma un grafico che è stato pubblicato dal un blog di settore lo ha concretizzato.

Ecco tutto quello che bisogna sapere.

Lo studio del junk food

Riflettori puntati sul junk food grazie ad un grafico che è stato pubblicato da uno dei più grandi blog recensionistici al mondo, ovvero FastFoodMenuPrice. Questo studio prende in considerazione il BigMac che si trova nel menù della famosa catena di Fast Food americana e similari. Che cosa accade all’organismo dopo la prima ora di digestione? Facciamo chiarezza.

I primi 10 minuti di digestione dopo che si è consumato il Big Mac saranno gratificanti. Le persone alla quale piace questo genere di alimento trovano soddisfacente il suo gusto e la sensazione che lascia: questo è dovuto alle reazioni chimiche che vengono inviate al cervello per il rilascio di dopamina.

I cibi ricchi di grassi, sale e zuccheri quando vengono consumati attuano una azione particolare. Il sistema “ricompensa” è deleterio considerando che invita il cervello a chiederne ancora. Un meccanismo che è nato nei tempi antichi quando le quantità di cibo erano pochissime e si pensava alla sopravvivenza: oggi invece è un modo per far mangiare le persone maggiormente, come afferma Joanna MacMillian – dottoressa responsabile dell’analisi dei dati divulgati dal grafico.

Dopo 30 minuti dal consumo del BigMac il corpo avrà bisogno di liquidi per idratarsi. Il contenuto di sale in un BigMac è di 850 mg (anche se in Europa c’è meno sale che negli USA) ed è questo il motivo della disidratazione e del mancato senso di sazietà.

In linea generale, si dovrebbe consumare un quantitativo di sale di circa 2300 mg al giorno. È bene evidenziare che un apporto maggiore/alto di sodio sia un tramite per l’innalzamento della pressione del sangue, portando ad un rischio infarto e patologie cardiache.  Ma non è tutto, infatti una volta che si innesca l’altro meccanismo per placare la disidratazione, i reni devono eliminare tutto il sale in eccesso così da non favorire ulteriore senso di sete.

Da quando è stato mangiato il BigMac è passata un’ora con la digestione che sta facendo il suo corso. Purtroppo però il tipo di alimento avrà necessità di molto tempo per essere digerito completamente. Basta pensare che un apporto di 27 grammi di grassi in aggiunta a tutti i carboidrati, questo panino resterà all’interno dell’organismo a lungo.

Scelte nocive per la salute

Di quante calorie si tratta? 2000Kj che è pari alla metà di un apporto medio giornaliero: giusto per fare un esempio, combattere la cellulite utilizzando l’elettrostimolatore anche per 48 ore continuative, diventerà una impresa ardua.

Gli esperti mettono in evidenza il fatto che il consumo del junk food non sia salutare per il proprio organismo. Questo panino ha un contenuto praticamente nullo di verdura e ancora meno di antiossidanti utili per la protezione dall’invecchiamento cellulare. L’energia viene fornita dai grassi con un 20% solo da quelli saturi.

Le fibre non sono presenti e i carboidrati in esso contenuti hanno un indice glicemico molto alto. Per digerire il panino non saranno necessari 3 giorni, come indicato non correttamente sul web a seguito della pubblicazione della ricerca sopra citata. È anche vero però che essendo accompagnato da patatine fritte e bibite ipocaloriche, l’organismo dovrà lavorare molto per digerire.

Print Friendly, PDF & Email
0 0 Voto
Vota Articolo
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
0
Clicca qui e lasciaci un commento! Grazie.x
()
x