Il Teatro e l’Arte vincono sui fuochi e sui mostri

PUBBLICITA

Si svolgerà il 12 giugno alle ore 19,00 a Caivano in provincia di Napoli, l’evento culturale dal titolo “ il Teatro e l’Arte vincono sui fuochi e sui mostri”.

L’iniziativa, che parte da un singolo cittadino, vuole coinvolgere attraverso l’arte, i suoi conterranei con un gesto simbolico ed eroico: aprire le porte di casa propria alla Bellezza e alla Creatività della sua terra.

Egli vuole dimostrare, con l’adesione e il coinvolgimento di artisti locali e persone comuni, che la cosiddetta Terra dei Fuochi non è sola ciò che ogni giorno si evince dai fatti di cronaca: ossia discariche abusive e roghi che da anni avvelenano l’aria, l’animo di questa popolazione. E nemmeno ciò che l’ha investita dal punto di vista mediatico, cioè i fatti relativi e susseguenti all’omicidio della piccola Fortuna Loffredo nel Rione IACP di Caivano e non nel Parco Verde come erroneamente si è divulgato.

Essi vogliono evidenziare con forza e passione quanto questa comunità sia laboriosa e creativa, stanca dell’onda di degrado e miseria cui suo malgrado si sia trovata a fare i conti.

Dimostrare con i fatti quanto la collettività senta il bisogno di interrompere e riscattarsi da questo circolo vizioso e viziato dai luoghi comuni, dagli abusi. Lo scopo del “padrone di casa” e dei suoi compagni di viaggio è che questa iniziativa abbia un riscontro e un seguito fra i vari artisti locali, i quali unendosi e collaborando, creino altri eventi simili, tutti no-profit, in grado di aprire le porte all’arte sbarrandole, così, al linciaggio mediatico.

Saranno presenti all’iniziativa il dottor Celiento Giuseppe, Presidente della Lega Tumori Caivano, Luigi Sirico consigliere del Pd caivanese e assessore al comune di Afragola, esponenti locali del Movimento 5 stelle a Caivano, l’associazione “Fabric” che organizza eventi sociali e altre personalità politiche e artistiche del territorio. L’invito è stato inviato anche a Bruno Mazza rappresentante dell’associazione benefica “Infanzia da vivere “ che opera al Parco Verde di Caivano, al Sindaco di Caivano, Simone Monopoli e al Parroco Don Maurizio Patriciello. Tantissimi gli artisti invitati all’evento.

Tra questi, quelli che hanno già dato appoggio per eventi futuri coinvolgendo altri cittadini e location: il pittore Antonio Scaramella, il fotografo Andrea Aversano, l’attore e regista Mimmo Cacciapuoti della “Compagnia Mario Scarpetta “ con l’opera di Angelo R. Mirisciotti dal titolo “Miracolo”;

Piero Catalano, attore e musicista con il suo “Caffè Chantant”, recentemente portata in scena con gli attori della Scuola di Teatro di Crescenzo Autieri “Dietro le quinte“, Alfredo Gilardi con la Compagnia “La Carrozza d’oro” e l’opera “Radio libertà“.

L’opera, messa in scena domenica 12 giugno, ha per titolo “Cunto di mare e di ferro” ed è tratta da un racconto di Andrea Camilleri. Portata in scena grazie al circuito “Il teatro cerca casa”, ha come protagonisti l’attore e regista Rosario Sparno e Antonella Romano (attrice/scultrice). Questo “cunto” è un racconto della tradizione siciliana e si svolge su un’isola abitata da sirene e uomini forti, una storia mostruosa e seducente come lo sono le opere dove cielo e mare s’incontrano. Una storia che vi traghetterà in una dimensione fantastica.

Foto di copertina: Andrea Aversano

Per l’indirizzo dell’evento vi alleghiamo il link :

https://www.facebook.com/events/997791863608993/

PUBBLICITA

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

LEGGI ANCHE

Atrani chiede aiuto per la chiesa di San Michele Arcangelo Fuori le Mura

Atrani chiede aiuto direttamente al Ministro Sangiuliano per il restauro dell'antica cappella di San Michele Arcangelo Fuori le Mura. Una chiesa molto particolare perchè completamente incastonata nella roccia.

Auto in sosta vietata bloccano l’uscita di un asilo di Napoli

Dopo che sono stati rimossi dei paletti di fronte i cancelli di un asilo a Napoli, le auto sostano davanti all'ingress impedendo agli alunni di poter uscire dalla scuola. Per attirare l'attenzione gli alunni e il personale scolastico hanno incominciato una protesta.

Riaprite il Pronto Soccorso dell’ospedale di Boscotrecase

Flash mob del comitato “Ce avite accise ‘a salute” per la riapertura del Pronto Soccorso dell'ospedale di Boscotrecase

Juve Stabia parla Mezavilla: ” Contento che Castellammare sia tornata in B”

Juve Stabia parlano gli ex calciatori che hanno lasciato il segno con la maglia delle vespe. Abbiamo raggiunto telefonicamente un personaggio che ha saputo...

ULTIME NOTIZIE

PUBBLICITA