Baustelle – Santa Severa

Siamo scomodi, siamo tristi, siamo snob, ecco quello che pensano di noi afferma Francesco Bianconi sul palco, per poi aggiungere andate a aff…….voi e la vostra felicità.

I Baustelle

I Baustelle, gruppo rock indipendente, hanno fatto tappa a Santa Severa per lanciare il loro nuovo album L’amore e la violenza.
Sul palco, illuminatissimo, giganteggia il nome del gruppo che ricorda nei caratteri la scritta della trasmissione televisiva Discoring degli anni 70, quello presentata da Stefania Rotolo.

5 i musicisti sul palco, Alessandro Maiorino al basso, Ettore Bianconi alle macchine elettroniche e alle tastiere, Sebastiano de Gennaro alle percussioni, Diego Palazzo e Andrea Faccioli alle chitarre oltre ai fondatori, Rachele Bastreghi voce e tastiere , il chitarrista Claudio Brasini, e il cantante snello ( per usare un eufemismo ) Francesco Bianconi austero, serio dalla voce profonda e intensa .

Sono “canzoni d’amore in tempo di guerra” quelle che compongono il nuovo album, citando Bianconi e allo stesso tempo un giudizio negativo alla musica pop di oggi e occupano tutta la prima parte del concerto.

La musica sinfonica, Basso e Batteria, Eurofestival sono cantate e ascoltate con piacere dal pubblico che evidentemente apprezza il loro nuovo lavoro. Charlie fa surf apre la collana di pezzi arcinoti e adorati dai fans della prima ora, mentre è struggente la versione di Bruci la città, sono due errori in uno scrivere canzoni sul Natale e i figli, poi è “agosto che c’entra il Natale” scherza Bianconi prima di Ragazzina.

Il gruppo si esibisce per quasi due ore tra l’entusiasmo crescente del pubblico in visibilio, poi dopo si concede ai fan della prima ora per fotografie e saluti. Davvero una splendida serata di musica e non solo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

PUBBLICITA

LEGGI ANCHE

San Giorgio a Cremano, morta 41enne. Stava accendendo il barbecue. Troppo gravi le ustioni

La donna era ricoverata da mercoledì scorso al Cardarelli di Napoli con ustioni di secondo e terzo grado su tutto il corpo. La tragedia è avvenuta a San Giorgio a Cremano in un'abitazione di Via Manzoni

Capo Miseno, tra storia e leggenda

”Quando furono giunti sulla spiaggia, trovarono il corpo che giaceva lì, ucciso ignobilmente: Miseno, figlio di Eolo, aveva osato sfidare la progenie di Poseidone...

Francobollo dedicato a Mike Bongiorno

Nel centenario dalla sua nascita, emesso dal Ministero delle Imprese e del Made in Italy un francobollo dedicato a Mike Bongiorno.

Giro D’Italia il round numero 19

  Giro D'Italia arriva la tappa numero 19. MORTEGLIANO-SAPPADA, 157 KM   Si inizia risalendo la valle del Tagliamento toccando San Daniele del Friuli, Forgaria nel Friuli...

ULTIME NOTIZIE

PUBBLICITA